Cittadino

Psoriasi e artrite psoriasica: la novità dei famaci biobetter

La formulazione sottocutanea di Infliximab in dermatologia migliora le performance terapeutiche e permette un miglioramento nella qualità di vita dei pazienti, che possono somministrare la terapia a domicilio.

Novità significative per malattie infiammatorie croniche dermatologiche come psoriasi e artrite psoriasica, per le quali sono adesso disponibili i farmaci biobetter, un’evoluzione tecnologica dei farmaci biosimilari. Questi ultimi si caratterizzano per essere “simili” per qualità, efficacia e sicurezza ai farmaci biologici di riferimento. I farmaci biosimilari rappresentano una realtà già da alcuni anni, ma negli ultimi mesi la nuova frontiera terapeutica raggiunta è rappresentata dalla nuova formulazione di somministrazione sottocutanea dell’anticorpo monoclonale Infliximab. Questa opzione ha offerto miglioramenti sotto il profilo clinico, logistico ed economico.

Advertisements


SCARICA LA TUA TESI


Francesco Cusano

I FARMACI BIOBETTER IN DERMATOLOGIA – “I farmaci biobetter rappresentano un concetto inedito e un’evoluzione importante per il trattamento di malattie autoimmuni in dermatologia come psoriasi e artrite psoriasica – sottolinea Francesco Cusano, presidente ADOI (Associazione dermatologi ospedalieri italiani) e direttore della Uoc Dermatologia all’AO San Pio di Benevento –. L’Infliximab lo utilizziamo da tempo, ma finora è sempre stato somministrato per via endovenosa. La nuova opportunità di somministrarlo anche per via sottocutanea permetterà enormi miglioramenti. Per psoriasi e artrite tra i farmaci biologici spesso si usano gli altri anti-TNF alfa, che hanno uno spettro d’azione ampio e sono somministrati per via sottocutanea, ma sono meno performanti rispetto a Infliximab. Quest’ultimo, pertanto, ora che è somministrabile a sua volta per via sottocutanea,  dovrebbe essere considerato il farmaco di prima scelta. Infliximab è molto competitivo anche rispetto ai farmaci più moderni, come gli anti-interleuchine. Inoltre, Infliximab ha una grande efficacia anche contro le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (Colite Ulcerosa e Malattia di Crohn), che spesso colpiscono i pazienti con Psoriasi o Artrite: per questo si candida ancora di più a farmaco di prima scelta”.

VANTAGGI LOGISTICI ED ECONOMICI – Ai vantaggi clinici, si aggiungono le opportunità dal punto di vista economico. “Se già i biosimilari per il Ssn comportano un costo inferiore rispetto agli originator, i biobetter intervengono positivamente anche sui costi indiretti del paziente e sulla sua qualità di vita – aggiunge Cusano –. La formulazione sottocutanea, infatti, permette di non recarsi in ospedale per la terapia, ma di poterla eseguire semplicemente a domicilio. Ciò significa per i clinici la possibilità di liberare risorse all’interno dei propri ospedali, mentre i pazienti evitano perdite di tempo, con meno giornate di lavoro perse, meno impegno nella cura, minor costo sociale della malattia”.

PSORIASI E ARTRITE IN ITALIA – In Italia i pazienti affetti da psoriasi sono oltre 2 milioni, circa il 3% della popolazione, mentre sono 300mila quelli affetti da artrite psoriasica, sebbene esistano diversi gradi di gravità e vi sia un alternarsi delle fasi di remissione e riacutizzazione. Un terzo circa dei pazienti con psoriasi è colpito da una forma grave e suscettibile di terapia sistemica. Infliximab, prodotto dalla sudcoreana Celltrion Healthcare, è indicato per il trattamento della psoriasi a placche di grado da moderato a severo nei pazienti adulti che non abbiano risposto o per i quali siano controindicati o siano risultati intolleranti ad altri trattamenti sistemici inclusi la ciclosporina, il metotrexato o il PUVA (psoralene + ultravioletto A). Per il trattamento dell’artrite psoriasica, Infliximab è indicato in fase attiva e progressiva in pazienti adulti qualora la risposta a precedenti trattamenti con DMARD sia stata inadeguata.

Redazione Nurse Times

Rimani aggiornato con Nurse Times, seguici su:
Telegram – https://t.me/NurseTimes_Channel
Instagram – https://www.instagram.com/nursetimes.it/
Facebook – https://www.facebook.com/NurseTimes. NT
Twitter – https://twitter.com/NurseTimes

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Non vuole l’aerosol e picchia l’Infermiere

Un violento episodio ha scosso l’ospedale di Battipaglia, con un infermiere che è stato ferito…

14/04/2024

Medici ballano e cantano davanti a un cadavere durante una formazione: è bufera

Indignazione e richieste di azioni disciplinari: comportamento inaccettabile. IL VIDEO Un video shock ha scosso…

14/04/2024

Ecm Fad gratuiti: acquisisci subito 51 crediti formativi per infermieri e altre professioni sanitarie

1. Ecm Fad: Principi base dell’elettrofisiologia e della elettrostimolazione cardiaca Corso disponibile gratuitamente per medici,…

13/04/2024

Reflusso gastroesofageo, linee guida suggeriscono terapia e sfatano miti su certi cibi

Nel mondo quasi il 25% della popolazione e in Italia una fetta stimata tra il…

12/04/2024

Nuovo emendamento: facilitate le assunzioni in sanità per ridurre le liste d’attesa. Mangiacavalli “superare tetti di spesa”

Un emendamento cruciale per una sanità più accessibile: la FNOPI accoglie con favore le nuove…

12/04/2024

Il cervello è “modellato” dalle relazioni sociali: occhio a isolamento e cattive amicizie

L’essere umano è un "animale sociale", programmato dall’evoluzione per interagire con gli altri. E in…

12/04/2024