Infermieri

L’AADI chiede all’ANAC il commissariamento della FNOPI

Da una parte c’è l’AADI (Associazione di diritto infermieristico) che chiede l’accesso agli atti, dall’altra c’è la Fnopi (la Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche) che a quella richiesta ha fatto orecchie da mercante.

L’ultimo braccio di ferro si gioca in punta di diritto anche se l’AADI non usa il fioretto quando chiede il commissariamento della Fnopi. Il motivo, a giudizio dell’associazione, è semplice: è illegittima la procedura per bloccare l’accesso dell’AADI a documenti segreti.

Così l’Associazione di Diritto infermieristico ha sollecitato anche l’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC): ci sono documenti oscurati e percorsi, in fatto di amministrazione trasparente da parte della Fnopi, che conducono a link disattivati.

Advertisements


SCARICA LA TUA TESI


Questo braccio di ferro tra AADI e Fnopi comincia il 22 aprile scorso: l’Associazione di diritto infermieristico chiede una serie di documenti (e tra questi curricula e contratti di consulenza) attivati dalla Federazione con diversi professionisti, collaboratori esterni e consulenti.

Tutti atti che, come previsto dal D.P.R. 16 aprile 2013 n. 62, art. 15, dovrebbero comparire nella sezione Trasparenza del sito della Fnopi.

Ci mette quasi tre settimane la Federazione per rispondere ad AADI (lo fa il 14 maggio) rimandando di fatto la palla in tribuna: perché la Fnopi chiede ai soggetti controinteressati (professionisti e consulenti, tra i quali anche l’ex portavoce Tonino Aceti, con un compenso di 90mila euro annui) di rispondere all’Associazione di diritto infermieristico, presentando “motivata opposizione all’accesso agli atti”. 

Il 4 giugno scorso l’AADI contesta la procedura adottata dalla Fnopi che avrebbe travisato, a giudizio dell’Associazione, la richiesta di accesso civico che sarebbe “generalizzato, non soggettivo”.

Secondo l’AADI “L’accesso civico generalizzato attiene non ad un’informazione di interesse personale, ma pubblica, finalizzata al rispetto dell’interesse collettivo e, perciò, a nulla rilevano i controinteressati che, pertanto, non potranno nulla opporre all’obbligo di pubblicazione imposto da un atto avente fora di legge”.

Per questi motivi la stessa Associazione di Diritto Infermieristico chiede all’ANAC e al Ministero della Salute il commissariamento della FNOPI per non aver adempiuto agli obblighi di legge.

Redazione Nurse Times

Allegati
Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Puglia. Terremoto in Giunta Regionale: si dimette l’assessore della sanità

In un comunicato stampa l’assessore regionale Pugliese si dimette e ringrazia il presidente Michele Emiliano…

23/04/2024

Asst Valle Olona, nei pronto soccorso debutta la figura del caring assistant

L'Asst Valle Olona ha deciso di introdurre nei pronto soccorso dei suoi ospedali, cominciando da quelli…

23/04/2024

Pozzuoli (Napoli): paziente picchia una oss e marito devasta il Pronto soccorso

Nuovo episodio di violenza ai danni del pesonale sanitario nel Napoletano, per l'esattezza all'ospedale Santa…

23/04/2024

Pesaro, donna picchia un’infermiera e scatena il caos in Pronto soccorso

Nella notte tra sabato e domenica una 32enne di origini straniere, apparentemente senza motivo, ha…

23/04/2024

Premio “Giovane Infermiere SISM”: opportunità per chi ha discusso una tesi su sclerosi multipla, neuromielite ottica o MOGAD

Il panorama della sclerosi multipla (SM), della neuromielite ottica (NMOSD), della MOGAD e di altre…

23/04/2024

Tragedia sul lavoro: Soccorritore del 118 muore durante intervento a Monterotondo

Una tragedia ha scosso la comunità del 118 con la perdita improvvisa del 57enne Roberto…

23/04/2024