Notizie primo piano

Batteri antibiotico-resistenti: in arrivo nuovi vaccini

La ricerca contro il Covid-19 sta spingendo anche quella contro altre infezioni, sia virali che batteriche.

Sono in arrivo nuovi vaccini contro i batteri ad alta resistenza, che non si riescono a debellare con gli antibiotici, ormai armi spuntate in alcuni casi contro certe infezioni. I vaccini, infatti, non agiscono soltanto contro i virus, ma anche contro diversi batteri.

Per alcune infezioni batteriche, come quelle che causano il tetano, la meningite e la difterite, esistono già apposite vaccinazioni, obbligatorie in età adolescenziale. A spiegarlo è Marco Tinelli, infettivologo e componente del direttivo nazionale della Simit (Società italiana di malattie infettive e tropicali), che anticipa alcuni dei contenuti dell’ottavo Congresso Amit (Argomenti di malattie infettive e tropicali), dedicato alla resistenza dei batteri agli antibiotici, che si terrà giovedì 16 e venerdì 17 settembre a Milano.

La ricerca contro il Covid-19 sta spingendo infatti anche quella contro altre infezioni, sia virali che batteriche. “Sono in via di avanzata sperimentazione, mediante metodologie di preparazione innovative che eliminano gli effetti collaterali, vaccini contro i batteri gram negativi e gram positivi, come ad esempio la Klebsiella pneumoniae, Stafilococco aureo, ma anche il Clostridium, difficile batterio che provoca patologie intestinali anche molto gravi ed è diffuso sia in ambito ospedaliero che nelle Rsa”

, spiega Tirelli.

Marco Cavaleri, responsabile della strategia sui vaccini dell’Ema, spiega che l’Agenzia europea per i medicinali, oltre a facilitare la produzione di nuovi prodotti antibatterici, svolge un lavoro basato su un approccio transnazionale concordato con altre agenzie: “Per perseguire questi obiettivi la strategia prevede la ricerca di terapie innovative, come nuove classi di antibatterici, virus batteriofagi, microbioma umano e altri prodotti biotecnologici contro i ceppi multiresistenti”.

Redazione Nurse Times

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Covid-19, quasi 50.000 nuovi casi in UK ieri. Sotto accusa la nuova variante AY.4.2

Quasi 50.000 contagi ieri, oltre 200 morti oggi, al picco da marzo per quanto appesantiti…

19/10/2021

Psoriasi, identificati i fattori di rischio che ne favoriscono la comparsa

Su Alleati per la Salute è stato pubblicato un focus riguardante i trigger che possono…

19/10/2021

Infertilità femminile: iniezioni di plasma concentrato per favorire la gravidanza

La soluzione arriva dalla medicina rigenerativa. Se ne discuterà al prossimo Congresso Giovani SIMCRI. La…

19/10/2021

Vergallo (Presidente AAROI) sull’emergenza-urgenza “ci sono situazioni in cui gli infermieri possono praticare farmaci salvavita, senza sostituirsi al medico”

“Ci sono sistemi di emergenza-urgenza, in regioni come la Lombardia, l’Emilia Romagna, il Veneto e…

19/10/2021

Alopecia e vitiligine: i nuovi orizzonti della fotoprotezione a basso impatto ambientale

Ne hanno parlato i dermatologi della SIDeMaST, riuniti in streaming al loro 95esimo Congresso. Formulazioni…

19/10/2021

Menopausa: nuova terapia basata su combinazione di due ormoni naturali

Il 17 beta estradiolo e il progesterone micronizzato hanno una struttura chimica identica a quella degli ormoni…

19/10/2021