NT News

Assistenza infermieristica a scuola per gli studenti disabili: interrogazione del senatore Mazzella

Il rappresentante del Movimento 5 Stelle ha rivolto un’interrogazione sul tema al ministro Schillaci.

Assicurare l’assistenza infermieristica a scuola per gli studenti disabili. Questo il focus dell’interrogazione con carattere d’urgenza presentata dal senatore Orfeo Mazzella (foto), del M5S, che al ministro della Salute ha chiesto: 

  • quali azioni intenda intraprendere per assicurare agli scolari affetti da disabilità grave l’assistenza infermieristica durante tutto l’orario scolastico, al fine di tutelare il loro diritto allo studio e all’inclusione; 
  • se, per garantire agli studenti con gravi disabilità adeguata assistenza infermieristica anche in ambito scolastico, condivida l’opportunità di inserire nei livelli essenziali di assistenza questa competenza, così da disciplinare una regolare programmazione delle risorse umane e finanziarie da parte delle Asl, evitando anche contenziosi. 

“La Legge 5 febbraio 1992, n. 104 – si legge nell’interrogazione – disciplina l’integrazione scolastica degli studenti diversamente abili nelle sezioni e nelle classi comuni delle scuole e nelle università, introducendo la figura dell’assistente all’autonomia e comunicazione, che affianca lo studente diversamente abile facilitandone l’inclusione all’interno del contesto scolastico. L’assistente di base igienico personale, invece, fornisce un ausilio di tipo materiale”.

Advertisements


SCARICA LA TUA TESI


Varie discipline di carattere regionale hanno previsto il supporto dell’educatore, sebbene non esista una norma univoca recante compiti e percorsi di formazione di figure professionali come gli assistenti igienici, gli operatori sociosanitari (oss), eccetera.

“Esistono, però – continua il senatore -, patologie particolarmente gravi, che non possono essere affrontate da operatori sociosanitari o assistenziali, bensì da professionisti del settore come gli infermieri. In particolare, diverse sono le tipologie di disabilità che richiedono la presenza di personale infermieristico specializzato nella gestione di attività altamente complesse, come l’aspirazione delle secrezioni in trachea, la gestione di cateteri, la nutrizione artificiale con sondino naso-gastrico o PEG”.

E ancora: “Tuttavia, per carenza di infermieri, spesso queste attività vengono svolte dagli insegnanti o dal personale educativo fornito alla scuola dai Comuni, mettendo a rischio la salute degli scolari. La mancanza di  assistenza infermieristica penalizza le famiglie dei bambini o dei ragazzi affetti da disabilità grave o gravissima, che spesso si ritrovano a riprogrammare gli impegni di lavoro, dovendo rinunziare, in taluni casi, a mandare il proprio figlio a scuola”.

Mazzella chiede quindi se il ministro Orazio Schillaci “se condivida le criticità evidenziate e se condivida l’opportunità di dare seguito a quanto disciplinato dal Decreto legislativo n. 66 del 2017, individuando i criteri per una progressiva uniformità su tutto il territorio nazionale della definizione dei profili professionali del personale destinato all’assistenza per l’autonomia e per la comunicazione personale”.

Redazione Nurse Times

Rimani aggiornato con Nurse Times, seguici su:
Telegram – https://t.me/NurseTimes_Channel
Instagram – https://www.instagram.com/nursetimes.it/
Facebook – https://www.facebook.com/NurseTimes. NT
Twitter – https://twitter.com/NurseTimes

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Giornata nazionale dell’Oss. Sorrentino (Migep): “un ringraziamento speciale a tutti gli operatori socio sanitari”

La “giornata nazionale dell’Oss” si conclude con un ringraziamento speciale a tutti gli operatori socio…

30/05/2024

Nursing Up: “Malattie professionali in pericoloso aumento. Soprattutto tra gli infermieri”

Nel seguente comunicato stampa le riflessioni di Antonio De Palma, presidente nazionale Nursing Up. La…

30/05/2024

“La busta paga”: successo per il corso organizzato da Fials Milano

Il 24 maggio scorso l’Asst Grande Ospedale Metropolitano Niguarda ha ospitato il corso residenziale “La…

30/05/2024

Caso Bonino, di nuovo condannata all’ergastolo l’infermiera di Piombino

Condannata in primo grado a Livorno per omicidio, poi assolta e quindi nuovamente condannata nel…

30/05/2024

Infermiere sospeso da Asst Pavia per aver vaccinato la moglie in pensione durante open day riservato: il giudice lo assolve

Il giudice del lavoro del Tribunale di Pavia ha annullato, ritenendola illegittima, la sanzione disciplinare…

30/05/2024

Sondaggio Fials Milano: “Forte malcontento tra gli oss”

Riceviamo e pubblichiamo una nota stampa di Fials Milano. Fials Milano, attraverso un recente sondaggio,…

30/05/2024