NT News

Medici ballano e cantano davanti a un cadavere durante una formazione: è bufera

Indignazione e richieste di azioni disciplinari: comportamento inaccettabile. IL VIDEO

Un video shock ha scosso il mondo della medicina legale, mostrando medici ballare e cantare davanti a un cadavere durante una sessione di formazione della Società Italiana di Medicina Legale. La canzone in sottofondo? ‘Gioca Jouer’ di Claudio Cecchetto.

La clip virale ha scatenato una tempesta sui social media, con alcuni medici che si sono immediatamente dissociati dall’atto e hanno richiesto spiegazioni. La richiesta più forte è stata quella di chiedere provvedimenti disciplinari al Ministro della Salute, Orazio Schillaci, e al presidente della Fnomceo, la Federazione degli Ordini dei Medici, Filippo Anelli.

Advertisements


SCARICA LA TUA TESI


Il commento del presidente della Fnomceo e della Società Italiana di Medicina Legale

Il comportamento ripreso nel video è stato definito “disdicevole” da diversi esponenti del settore. Anelli ha dichiarato all’Adnkronos: “Il ballo dei medici legali che durante un’autopsia, a un corso di formazione, danzavano davanti al cadavere è un comportamento disdicevole anche se fatto all’estero. Nessuno si immaginerebbe di ballare in un’aula didattica o autoptica. Credo che la professione meriti rispetto e ci voglia anche rispetto nei confronti dei cadaveri”.

Anche il presidente della Società Italiana di Medicina Legale, Francesco Introna, ha espresso il suo dissenso, affermando che il comportamento ripreso nel video è “ripugnante ed estraneo alla cultura medico-legale”.

La difesa del prof. Cristoforo Pomara

Tuttavia, il professore responsabile dell’evento, Cristoforo Pomara, ha chiarito che il video è stato diffuso illegalmente e che non rappresenta l’intera realtà dell’esercitazione. Ha dichiarato a ‘Cataniatoday’: “Mai, lo ribadisco a nome mio e di tutti i presenti, c’è stata la volontà da parte di alcuno di noi di mancare di rispetto. Quel rispetto che invece è mancato a chi ha diffuso il video in spregio ad ogni principio di riservatezza”.

Resta da vedere quale sarà la risposta ufficiale delle autorità competenti e se il caso avrà ripercussioni sulle future sessioni di formazione nel campo della medicina legale.

Redazione Nurse Times

Articoli correlati

Scopri come guadagnare pubblicando la tua tesi di laurea su NurseTimes

Il progetto NEXT si rinnova e diventa NEXT 2.0: pubblichiamo i questionari e le vostre tesi

Carica la tua tesi di laurea: tesi.nursetimes.org

Carica il tuo questionario: https://tesi.nursetimes.org/questionari

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Aou Sassari condannata a pagare 7 milioni di arretrati ai medici

Al termine di una causa promossa dalla Cgil Medici di Sassari il giudice del lavoro ha…

20/05/2024

Azienda Ulss 8 Berica (Vicenza): avviso pubblico per l’assunzione di infermieri

L'Azienda Ulss 8 Berica (Vicenza) ha indetto un avviso pubblico, per titoli e colloquio, finalizzato…

20/05/2024

Asp Umberto I (Pordenone): concorso per l’assunzione di infermieri da inserire nelle Rsa

L'Asp Umberto I di Pordenone ha indetto una selezione pubblica, per solo colloquio, finalizzata alla…

20/05/2024

Asst Lariana (Como), continua la ricerca di infermieri: terzo concorso in 6 mesi

L'Asst Lariana ha bandito il terzo concorso pubblico per la ricerca di infermieri, mettendo a…

20/05/2024

Mattarella interviene al fianco della giovane Asia, affetta da tumore e insultata sui social

La storia di Asia, la ragazzina di 14 anni che ha commosso l’Italia con la…

20/05/2024

Dopo la morte del giornalista Franco Di Mare l’Italia conta i costi dell’amianto: mappa del dolore e della perdita

La morte di Franco Di Mare ha portato l’attenzione pubblica su questa patologia poco conosciuta,…

19/05/2024