Professione

Sospeso il vincolo di esclusività: ancora una volta infermieri usa e getta

Non sono certo un detrattore della FNOPI o del mio OPI provinciale, così come di tutti gli OPI provinciali, così come non sono un detrattore del sindacato, preferisco molto di più il dialogo e la correttezza alla rissa

Proverò a dare una lettura critica alle ultime vicende che interessano la nostra amata professione: iniziando dal vincolo di esclusiva, passando per il rinnovo contrattuale-

Sono indignato e deluso, dal Governo, dai sindacati e dalla nostra federazione FNOPI per quanto sta accadendo in questo ultimo mese.

Sono indignato per le sonore ed irrispettose “prese per i fondelli” che si stanno perpetrando ai danni della nostra professione e quindi di tutti noi infermieri EROI DIMENTICATI ED ACCANTONATI.

Il nuovo Governo avanza, i migliori sono in campo.

Ma per noi dopo quanto abbiamo dato in questo ultimo anno, dopo i nostri sacrifici, ore ed ore passati travestiti da astronauti portando il pannolone perchè non possiamo ancora permetterci nemmeno il lusso di andare in bagno, dopo i doppi turni, le ferie ed i riposi mancati, e aver tenuto in piedi il sistema sanitario e offerto assistenza di qualità (nonostante un sistema salute distrutto ed organici all’osso grazie alle politiche degli ultimi 20 anni), dopo migliaia di colleghi infettati e moltissimi addirittura morti….dopo tutto questo….questa è la ricompensa?

Ecco ciò che è sul piatto con la complicità di tutti sindacati e FNOPI avevamo gli infermieri usa e getta ed in perfetta continuità.

Ora abbiamo anche gli infermieri pubblici usa e getta, grazie all’invenzione dell’allentamento, e non abolizione, del vincolo di esclusiva.

Avete letto bene, ma cosa significa allentamento per la campagna vaccinale?

Quale sarà il compenso? Dovremo aprire partita IVA e aprire una posizione con ENPAPI? Con quali costi? Ed alla fine cosa ci resterà in tasca?

Infine quanto durerà questo fantomatico allentamento?

Ecco allora ancora una volta INFERMIERI USA E GETTA anche i pochi fortunati con un posto fisso e pubblico a fronte di migliaia di infermieri che giacciono dimenticati in numerose graduatorie attive e che aspettano solo di essere assunti come loro diritto.

Però il generale Figliolo in combutta con Draghi spenderanno migliaia di euro per ripagare farmacisti e odontoiatri come vaccinatori.

Farmacisti ed odontoiatri, non gli infermieri in graduatoria!

E tra qualche settimana permetteranno di vaccinare, con lauti compensi, anche i veterinari.

Tutto questo senza una sola virgola sollevata dalla nostra FNOPI.

Così non va e non può andare, ci vuole una immediata e riparatoria inversione di marcia.

Rinnovo contrattuale

Il capitolo contratto con l’imminente rinnovo è altro argomento al quanto sconcertante e deludente.

Che fine hanno fatto le istanze per uscire dal comparto? Dove è finito il congruo aumento in busta paga capace di portarci almeno a quella irraggiungibile media europea?

Che fine ha fatto l’abolizione del vincolo di esclusiva? che fine ha fatto il riconoscimento per tutti delle competenze avanzate?

A quanto pare tutto si ridurrà per noi infermieri ad un aumento, forse, di 97 euro al mese lordi.

Ecco cosa valiamo noi per il nostro governo, per i nostri sindacati e persino per la nostra colpevolmente silenziosa Fnopi (anche se con ruolo diverso rispetto agli altri interlocutori del Governo).

Su questo argomento tutti coperti ed allineati.

Gli infermieri dovranno ancora una volta accontentarsi della solita umiliante mancetta

Non ci sono i soldi per un contratto decente per gli infermieri, però ci sono milioni di euro per rottamare cartelle esattoriali dal 2011.

Un colpo di spugna sui debiti con il fisco di migliaia di evasori fiscali ed elusori degli ultimi 10 anni.

Migliaia di euro sottratti alle casse dello stato che si sono tradotti in tagli sulla sanità, in stipendi da fame per noi professionisti, nelle politiche degli infermieri usa e getta, nel vergognoso sfruttamento delle partite iva, in mancati rinnovi contrattuali, in mancate progressioni orizzontali e sopratutto in precariato e disoccupazione.

Ed ora che siamo in piena pandemia con pochi infermieri, pochi posti letto, poche rianimazioni cosa fa il governo dei “migliori”?

Cancella tutti questi debiti affermando di fatto che evadere e non pagare le tasse sia giusto.

Questi infedeli cittadini hanno sfruttato e lucrato sulle spalle di tutti noi per almeno tre volte

La prima non pagando il dovuto.

La seconda usufruendo comunque dei servizi e con agevolazioni fiscali.

La terza venendo graziati e vedendo cancellato, sulle spalle degli onesti contribuenti, un debito che doveva essere esatto e non condonato.

Si sta abusando della pazienza di una operosa ed essenziale professione, che a costo di immani sacrifici non si è mai tirata indietro fino a sacrificare le proprie vite nel fronteggiare una sconvolgente e travolgente pandemia, praticamente a mani nude.

Gli infermieri pretendono rispetto e considerazione, pretendono di essere ascoltati e soddisfatti.

L’appello lo rivolgo ai governanti, ai sindacati, alla Fnopi: noi infermieri ancora aspettiamo un segno di discontinuità, di sensibilità e di rispetto, ma non siamo disposti ad aspettare ancora a lungo.

Angelo De Angelis

Angelo De Angelis

Diploma di INFERMIERE PROFESSIONALE presso Centro idattico Polivalente Pio Istituto ed Osperali Riuniti ROMA nel 1980 Dal luglio 1980 INFERMIERE presso ospedale S.Giovanni Roma strumentista in C.O. chirurgia generale, infermiere in pronto soccorso chirurgico,medico e successivamente cardiologio Dal 1990 infermiere in ambulanza B.L.S A.L.S CENTRALE OPERATIVA DAL 2008 INFERMIERE presso CENTRO DI ASSISTENZA DOMICILARE ASL RM1 accoglienza e supporto agli utenti e famigliari coordinamento e consulenza agli infermieri nel territorio Nel 2013 LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE INFERMIERISTICHE ED OSTERICHE presso università SAPIENZA DI ROMA

Leave a Comment
Share
Published by
Angelo De Angelis

Recent Posts

Ungheria: migliaia di infermieri in sciopero contro bassi stipendi e carenza di personale

Sono stati migliaia gli infermieri ad essere scesi in piazza in Ungheria, in una gigantesca…

2 ore ago

Sanità. Prolungati i termini della Legge Madia

Passa al Senato la modifica della Legge Madia: prolungati i termini della stabilizzazione dei precari…

10 ore ago

Studio del cervello: sviluppata una nuova tecnica dall’Università di Firenze

Innovativa tecnica ottica per l’indagine macroscopica ad alta risoluzione. Pubblicazione su Nature Methods a cura…

22 ore ago

CDC: la variante Delta si diffonde con la stessa facilità della varicella e causa disturbi più gravi

La variante Delta del coronavirus, in aumento negli Stati Uniti, sembra causare disturbi più gravi…

22 ore ago

Essere infermieri nell’era post-pandemica: ampliamento degli ambiti di intervento e di attività

Punti di forza e criticità Essere infermieri oggi, nella manifestazione delle diverse funzioni e competenze…

22 ore ago

Rifiutano il tampone, chi sono i no-tamp?

Ad inizio pandemia in molti hanno avuto difficoltà ad abituarsi all'utilizzo quotidiano della mascherina, o…

23 ore ago