Notizie primo piano

Screening mammografico personalizzato basato sul rischio individuale: al via studio sperimentale all’Aou Senese

Denominato “My personalized breast screening” (MyPeBS), il progetto coinvolgerà 85mila donne in tutto il continente e 1.200 a Siena.

Senologia e genetica uniscono le forze e le competenze per proporre alle donne una nuova tipologia di screening mammografico grazie a uno studio sperimentale chiamato MyPeBS e coordinato per la Toscana dall’ISPRO, a cui aderisce anche l’Aou Senese con l’UOC Senologia, diretta dalla dottoressa Federica Fantozzi all’interno del Dipartimento Oncologico diretto dal professor Michele Maio.

Lo studio “My personalized breast screening” (MyPeBS) a cui partecipano Italia, Francia, Belgio, Regno Unito, Spagna e Isreale, è finanziato dall’Unione Europea all’interno del programma Horizon 2020, intende studiare una strategia di screening mammografico basata sul rischio individuale di ogni donna e coinvolgerà 85mila donne in tutto il continente e 1.200 a Siena.

“L’obiettivo dello studio – spiega la dottoressa Fantozzi – è valutare l’efficacia di uno screening mammografico basato sul livello di rischio di ogni donna di sviluppare un tumore al seno. Alle donne di 45-46 anni di età che iniziano il percorso dello screening mammografico presso la UOC Senologia verrà proposto di partecipare allo studio MyPeBS. Il livello di rischio viene calcolato in base alla storia familiare e personale, alla densità del seno e allo studio di alcune caratteristiche genetiche grazie all’analisi di un campione di saliva che verrà analizzato dal laboratorio centralizzato dello studio con sede in Francia (Centro nazionale di ricerca di Génomique Hmaine-EVRY), con valutazione dei risultati in circa 12 settimane”.

“Le donne che accetteranno di partecipare allo studio – continua la dottoressa Fantozzi –, dopo aver risposto a una serie di domande sulla propria storia clinica, su quella familiare e su alcuni aspetti di tipo psico-sociale, saranno suddivise, attraverso un’assegnazione casuale, in due gruppi: gruppo

di controllo a cui verrà offerto lo screening mammografico attuale con percorso standard basato solo sull’età e gruppo sperimentale a cui verrà offerto un percorso di screening personalizzato sulla base del proprio livello di rischio. A questo punto la donna verrà contatta dalla UOC di Senologia per un secondo colloquio dove le verrà comunicato il suo livello di rischio e verrà quindi programmato il suo percorso di screening personalizzato, che potrà prevedere uno o più tipi di esame (mammografia, ecografia, risonanza magnetica) con diversa periodicità in funzione del rischio individuale (basso rischio: mammografia dopo quattro anni; medio rischio: mammografia ogni due anni; alto rischio: mammografia annuale; rischio molto alto: mammografia e risonanza magnetica annuale). Alle donne con seno denso verrà inoltre effettuata un’ecografia”.

L’attuale protocollo regionale di screening, a cui aderisce l’Aou Senese in convenzione con Azienda USL Sud Est dal 1998, è basato in particolare sull’età e offre la mammografia di screening alle donne di età compresa tra i 45 ed i 74 anni, ogni anno dai 45 ai 50 anni e ogni due anni dai 50 ai 74 anni.

“Nel futuro – conclude la dottoressa Fantozzi – si faranno screening sempre più personalizzati e MyPeBS è stato ideato per valutare se lo “screening basato sul rischio” possa ridurre, da una parte, il riscontro di tumori in stadio avanzato e, dall’altra, le potenziali conseguenze negative dello screening standard, quali biopsie e trattamenti non necessari. Quando lo studio sarà concluso sarà possibile proporre nuove raccomandazioni per uno screening dalla mammella sempre più efficace”.

Il coordinatore Nazionale Italiano dello studio MyPeBS è il dottor Paolo Giorgi Rossi (Arcispedale Santa Maria Nuova – IRCCS, Reggio Emilia), il responsabile scientifico del Centro Coordinatore Regionale – ISPRO è la dottoressa Paola Mantellini, e la responsabile locale dello studio è la dottoressa Federica Fantozzi, direttore ledda UOC Senologia. Per avere informazioni o per partecipare allo studio è possibile contattare la UOC Senologia al numero verde 800 180992, attivo da lunedì a sabato, dalle 8:30 alle 18. Ulteriori informazioni su MyPeBS sono disponibili sul sito web https://www.mypebs.eu/it.

Redazione Nurse Times

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Olio di oliva: dimostrato l’effetto antimicrobico

Uno studio condotto dall'Università di Sassari ne ha evidenziato la capacità di ridurre l'azione dei…

26/11/2021

Tesi infermieristica: Analisi del piano terapeutico Kaftrio in pazienti affetti da Fibrosi Cistica

NurseTimes è l’unica Testata Giornalistica Sanitaria Italiana (Reg. Trib. Bari n. 4 del 31/03/2015) gestita da Infermieri,…

26/11/2021

Ulcera gastrica: sintomi e possibili rimedi

Rilanciamo un approfondimento sul tema a cura di Humanitas Salute. L’ulcera gastrica è una condizione patologica…

26/11/2021

Alimentazione, Coldiretti stila la “black list” dei cibi importati più pericolosi

In cima alla classifica dei prodotti più contaminati figurano i semi di sesamo provenienti dall'India.…

26/11/2021

Dermatite atopica: sollievo prolungato grazie ad asivatrep in crema

Uno studio coreano ha evidenziato una diminuzione di sintomi come lesioni cutanee e prurito. Il…

26/11/2021

Piede diabetico: una soluzione dalla medicina rigenerativa

L'argomento è al centro del III Corso avanzato in Medicina-chirurgia rigenerativa polispecialistica organizzato dalla SIMCRI…

26/11/2021