Notizie primo piano

Covid-19, cinque bimbi ricoverati al Gaslini. Gli specialisti: “Sono tutti figli di genitori no-vax”


La conferma sulla situazione arriva dell’ospedale pediatrico e dell’Asl imperiese. Hanno meno di un anno di età e le loro condizioni non sono gravi

Sanremo – Cinque bambini di meno di un anno positivi al Covid, residenti in provincia di Imperia, sono ricoverati da ieri mattina, 14 ottobre, al Gaslini di Genova. Lo riferisce la stessa direzione dell’ospedale pediatrico. Secondo quanto emerso dall’attività di contact tracing, sono tutti figli di genitori non vaccinati.

Il ricovero dei cinque bimbi sarebbe legato alla comparsa di sintomi di diverso grado, ma le condizioni dei piccoli pazienti non desterebbero particolari preoccupazioni.

L’Asl 1, interpellata in proposito, ha confermato il trasferimento nella struttura sanitaria del capoluogo ligure, ieri, di alcuni bimbi contagiati dal coronavirus, pur mantenendo il più stretto riserbo sia sul luogo, o i luoghi, di provenienza, e su ulteriori particolari.

Negli ultimi giorni, precisano ancora dall’azienda sanitaria imperiese, i casi di bambini positivi al Covid sono in lieve aumento.

Sempre nella giornata di ieri, 14 ottobre, in provincia di Imperia sono stati registrati due nuovi casi di positività legati alle scuole, e riguardano uno scolaro di una scuola dell’infanzia e un altro di una primaria: dall’inizio delle lezioni, lo scorso 15 settembre, la maggior parte delle infezioni rilevate in ambito scolastico hanno interessato proprio bambini al di sotto dei 6 anni,

 ma fino ad oggi non sarebbero emersi così tanti casi in contemporanea come accaduto ieri, e di bimbi che non hanno ancora compiuto un anno.

In Riviera la situazione della pandemia è in costante calo. Ieri i nuovi positivi, compresi i due casi legati alle scuole, sono stati undici, mentre il numero dei ricoverati resta stabile da diversi giorni: i pazienti sono sei, cinque nel reparto di Malattie infettive del padiglione Giannoni (ma le condizioni di due di loro renderebbero imminenti le dimissioni), uno nella Rianimazione del Borea.

Non vi sono significative variazioni nel numero delle sorveglianze attive – ieri erano 408 – né in quello dei positivi totali, a quota 211. Lunedì, purtroppo, c’è stata però una nuova vittima, un uomo di 83 anni ricoverato da alcune settimane, e con patologie pregresse. Un altro decesso era stato registrato la scorsa settimana, dopo un lungo periodo in cui il Covid non aveva causato morti. —

Redazione Nurse Times

Fonte: Il Secolo XIX

Dott. Simone Gussoni

Il dott. Simone Gussoni è infermiere esperto in farmacovigilanza ed educazione sanitaria dal 2006. Autore del libro "Il Nursing Narrativo, nuovo approccio al paziente oncologico. Una testimonianza".

Leave a Comment
Share
Published by
Dott. Simone Gussoni

Recent Posts

Pesaro: sospesi altri 36 infermieri, medici e OSS non vaccinati contro il Covid-19

Pesaro, 29 novembre 2021 - Sono 36. Si tratta di medici , infermieri, oss, tutti dipendenti di Asur…

29/11/2021

Londra, impiantato per la prima volta al mondo occhio protesico stampato in 3D

L'intervento è stato eseguito al Moorfields Eye Hospital. Ne ha beneficiato un ingegnere di 47…

29/11/2021

Il 65% degli Svizzeri votano si al referendum per adeguare gli stipendi degli infermieri

Sanità Nursing Up De Palma: «In Svizzera sono stati i cittadini, in queste ore, con…

29/11/2021

ANIPIO. Infezioni ospedaliere in Italia: ogni anno muoiono quasi 11mila persone

Nel 2050 i morti saranno 450mila e l’Italia avrà speso 12 miliardi di euro Censimento…

29/11/2021

Glutine “detossificato” per celiaci e intolleranti: il brevetto dell’Enea

La particolare proteina è prodotta utilizzando cellule batteriche o vegetali che, adeguatamente istruite con i…

29/11/2021

Diabete di tipo 2, presentate le nuove linee guida SID-AMD

Tutte le novità presenti nell'edizione aggiornata del documento elaborato da Società italiana di diabetologia e…

29/11/2021