NT News

Scopri come guadagnare pubblicando la tua tesi di laurea su NurseTimes

Dal progetto NEXT, nasce una piattaforma rivoluzionaria nel settore della salute e della formazione. NurseTimes offre ai neo laureati un nuovo modo di condividere e accedere alle tesi di laurea di tutte le professioni sanitarie, ottenendo un riconoscimento economico.

Questa iniziativa promette di semplificare l’accesso alle conoscenze e alle ricerche più recenti nel settore della salute, aprendo nuove opportunità per studenti, docenti e professionisti della sanità.

La piattaforma è stata progettata per creare un ambiente collaborativo in cui studenti universitari e ricercatori possono condividere le proprie tesi di laurea, dissertazioni e progetti di ricerca con una vasta comunità di esperti del settore. Questo consentirà una disseminazione più ampia delle conoscenze e promuoverà la collaborazione tra le diverse istituzioni accademiche e le figure professionali della salute.

Advertisements


SCARICA LA TUA TESI


Ma come fare per concretizzare economicamente il tuo lavoro di tesi? Segui le indicazioni

Basta accedere alla nostra piattaforma (link https://tesi.nursetimes.org/index.php) e registrarsi. Una volta entrati nell’area riservata è possibile caricare la propria tesi (Vedi immagine)

Inserire tutti i dati indicando Categoria, Titolo della Tesi e costo per ogni download che può variare a discrezione da 20 a 60 euro. E’ possibile anche inserirla e condividerla gratuitamente (vedi foto).

A questo punto basterà inserire il proprio Iban sul quale verranno versate le cifre di ogni download, autorizzare alla pubblicazione e condivisione (download) della tesi di laurea, leggendo attentamente il testo e accettare tutti i termini e le condizioni riportate.

Come avviene il pagamento?

La redazione di NurseTimes, a seguito del primo download della stessa, corrisponderà il 50% dell’intero compenso come riconoscimento dei diritti d’autore. Il tesista avrà a disposizione – nel pannello di controllo fornitogli dopo la registrazione e dopo il caricamento della tesi – un prospetto contenente rispettivamente il numero dei download e il relativo importo riconosciuto nei termini indicati. Il pagamento avverrà a mezzo bonifico bancario con cadenza semestrale a partire dall’avvenuto caricamento della tesi, calcolando la somma degli importi maturati nel semestre.

Parentesi importante è quella della rispondenza dell’elaborato ad autenticità ed originalità.

Ed invero, le tesi trasmesse devono risultare dal lavoro autonomo del tesista e l’utilizzo delle fonti primarie e secondarie, in formato cartaceo e/o elettronico, deve essere chiaramente indicato secondo le modalità correnti, distinguendo le citazioni, dirette e indirette, dalle osservazioni e considerazioni del tesista. Si intendono come citazioni anche le traduzioni da testi pubblicati non in lingua italiana. Come noto, infatti, dare per propria l’opera di altri, anche con riferimento a parte di opera che venga inserita nella propria senza indicazione della fonte, costituisce plagio.

Ogni tesi di laurea caricata sulla piattaforma viene sottoposta a una rigorosa revisione da parte di esperti del settore per garantire l’affidabilità e la precisione dei dati. Questo processo di revisione contribuirà a garantire che solo le tesi di alta qualità siano disponibili per essere condivise.

Per qualsiasi chiarimento, inviare una mail a tesi@nursetimes.org

Redazione NurseTimes

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Tumori. Dalle lenticchie al pesce, poi finocchi e frutta secca: sono i cibi del Natale che potenziano l’immunoterapia

I dati sono stati diffusi Napoli all'Immunotherapy e Melanoma Bridge Napoli, lunedì 11 dicembre 2023…

11/12/2023

Infermieri senza pasto all’ospedale di Guastalla (Reggio Emilia), Nursind: “Pronti allo sciopero”

"Eravamo gli eroi che lottavano contro la pandemia, adesso non riusciamo nemmeno ad avere un…

11/12/2023

Cartabellotta (Gimbe): “Eventi tragici come l’incendio all’ospedale di Tivoli sono frutto dei tagli alla sanità”

"Col drammatico incendio di Tivoli la casistica dei decessi ospedalieri si arricchisce di un evento la cui…

11/12/2023

Neanche ai medici piace l’emendamento all’articolo 33 del Ddl Bilancio: “Non è abbastanza. Confermato sciopero di gennaio”

Le dichiarazioni rilasciate all'Ansa da Pierino Di Silverio, segretario del sindacato Anaao Assomed, e Filippo…

11/12/2023

Nursing Up: “Non ci piace il maxi emendamento all’articolo 33 del Ddl Bilancio”

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa a cura di Antonio De Palma, presidente nazionale del…

11/12/2023

Pensioni di medici e infermieri, si va verso “Quota 46”: cosa prevede l’emendamento alla manovra

Dopo molte discussioni e proteste, culminate con lo sciopero di medici e infermieri dello scorso…

11/12/2023