Palermo, infermiere vaccinato (diabetico) contrae il coronavirus: è gravissimo

L’uomo, 43 anni, è ricoverato all’Ismett per una polmonite da Covid. Aumentano i focolai negli ospedali del capoluogo siciliano.

A Palermo un infermiere di 43 anni, vaccinato contro il Covid-19 a gennaio, ha contratto il virus ed è ora ricoverato per una grave polmonite. A causa delle sue gravissime condizioni è stato trasferito dalla Terapia intensiva dell’ospedale Cervello all’Istituto mediterraneo trapianti (Ismett) per essere sottoposto a respirazione extracorporea (Ecmo). L’uomo, diabetico, aveva completato il ciclo vaccinale otto mesi fa. Contagiato anche il padre 70enne, vaccinato anche lui, ma senza sintomi gravi.

Advertisements


SCARICA LA TUA TESI


Intanto aumentano i focolai negli ospedali cittadini. Sabato scorso è stato chiuso il reparto di Nefrologia e dialisi del Cervello perché due medici, vaccinati tra gennaio e febbraio, sono risultati positivi e gli altri quattro in servizio non potevano garantire i turni 24 ore su 24. Qualche giorno prima si era infettato anche un ginecologo: vaccinato, è in quarantena a casa senza sintomi. La moglie cinquantenne, non vaccinata, si trova invece in gravi condizioni in Terapia intensiva.

Tra agosto e settembre erano risultati positivi altri tre medici in servizio tra Villa Sofia e il Cervello. Nei primi giorni di settembre un focolaio è scoppiato alla centrale operativa del 118 di Palermo, con 12 operatori vaccinati contagiati, tutti senza sintomi. Oggi è partita la somministrazione della terza dose per i fragilissimi (pazienti immunodepressi, trapiantati, oncologici). A dicembre sarà la volta degli over 80 e a gennaio si ripartirà con i sanitari.

Redazione Nurse Times

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Puglia. Terremoto in Giunta Regionale: si dimette l’assessore della sanità

In un comunicato stampa l’assessore regionale Pugliese si dimette e ringrazia il presidente Michele Emiliano…

23/04/2024

Asst Valle Olona, nei pronto soccorso debutta la figura del caring assistant

L'Asst Valle Olona ha deciso di introdurre nei pronto soccorso dei suoi ospedali, cominciando da quelli…

23/04/2024

Pozzuoli (Napoli): paziente picchia una oss e marito devasta il Pronto soccorso

Nuovo episodio di violenza ai danni del pesonale sanitario nel Napoletano, per l'esattezza all'ospedale Santa…

23/04/2024

Pesaro, donna picchia un’infermiera e scatena il caos in Pronto soccorso

Nella notte tra sabato e domenica una 32enne di origini straniere, apparentemente senza motivo, ha…

23/04/2024

Premio “Giovane Infermiere SISM”: opportunità per chi ha discusso una tesi su sclerosi multipla, neuromielite ottica o MOGAD

Il panorama della sclerosi multipla (SM), della neuromielite ottica (NMOSD), della MOGAD e di altre…

23/04/2024

Tragedia sul lavoro: Soccorritore del 118 muore durante intervento a Monterotondo

Una tragedia ha scosso la comunità del 118 con la perdita improvvisa del 57enne Roberto…

23/04/2024