Lavoro

Toscana, graduatorie bloccate: 2mila infermieri attendono una chiamata che non arriva

Cgil, Cisl e Uil al fianco dei vincitori di concorso: “Il 29 ottobre a Roma manifesteremo per chiedere un piano nazionale di assunzioni e una migliore possibilità di mobilità interregionale del personale”.

In Toscana sono 2mila gli infermieri vincitori del bando regionale 2021 ed entrati in graduatoria per le assunzioni a tempo indeterminato, che però sta scorrendo troppo lentamente. E’ quanto lamentano i diretti interessati, ma anche i sindacati che li sostengono.

“Dato che ad agosto 2023 il concorso scadrà, non ci sarà più tempo essere inseriti in azienda – racconta V., portavoce degli infermieri, a Repubblica –. Dopo quella data sarà forse indetto un nuovo concorso, perderemo il posto in graduatoria e dovremo tentare di rientrarci”. È toscano ma si è trasferito fuori regione perché “l’Estar, l’ente di supporto amministrativo della Regione, aveva spiegato che i nostri contratti determinati non si sarebbero tradotti in indeterminati”.

E aggiunge: “Ho vinto un posto indeterminato a Mantova e mi sono trasferito, ma quando è stato aperto il bando per la Toscana ho preso al volo la possibilità di tornare a casa”. Ora però la Regione ha previsto di stabilizzare quei contratti determinati, circa 130: “Ma non basteranno a coprire il fabbisogno regionale. Ed è qui che dovremmo entrare in gioco noi. Probabilmente, però, la Regione ha assunto molto personale in periodo di pandemia e ora mancano fondi”

Ai vincitori del concorso si sono affiancati Cgil, Cisl e Uil. “Alla sanità toscana servono assunzioni di infermieri e oss – spiega Fp Cisl Firenze -. Mancano infermieri di famiglia e comunità. Il 29 ottobre a Roma manifesteremo per chiedere un piano nazionale di assunzioni e una migliore possibilità di mobilità interregionale del personale”.

Nel frattempo, secondo la Regione, la graduatoria starebbe tuttavia scorrendo, “seguendo le necessità delle aziende e non per particolari criticità”. Lo fa sapere l’assessorato alla Sanità.

Redazione Nurse Times

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Pronto soccorso allo stremo in Emilia Romagna, Nursind: “Servono incentivi per i professionisti della sanità. Preoccupano i tagli dei posti letto”

Così Antonella Rodigliano, coordinatrice regionale e segretaria territoriale a Bologna del sindacato. “Gli slogan non…

06/12/2022

Bolzano, naga terapia a paziente transgender: medico segnalato ad Asl, Centro tutela antidiscriminazione e Omceo

A diffondere la notizia, l'associazione Centaurus Arcigay, che parla di "grave discriminazione". Un medico di…

05/12/2022

Studente di Infermieristica muore in incidente stradale. Doveva laurearsi il giorno dopo, ma l’Università di Padova smentisce

E' giallo sul decesso del 26enne Riccardo Faggin. I genitori avevano già preparato i festeggiamenti,…

05/12/2022

Il dott. Pacelli presenta la tesi infermieristica “L’informazione al paziente ospedalizzato che deve essere sottoposto a colonscopia”

NurseTimes è l’unica Testata Giornalistica Sanitaria Italiana (Reg. Trib. Bari n. 4 del 31/03/2015) gestita da Infermieri,…

05/12/2022

Follia a Mira (Venezia): anziano tira pugno a infermiera incinta. Gli aveva solo chiesto di indossare la mascherina

Il paziente, intorno ai 75 anni, era giunto in ambulatorio con la richiesta di farsi…

05/12/2022

Fondo sanitario nazionale, dalla Conferenza delle Regioni arriva l’accordo sui nuovi criteri di riparto per le annualità 2022-2023

Finalmente superate le contrapposizioni che in precedenza avevano impedito il raggiungimento di un'intesa. Dalla Conferenza…

05/12/2022