NT - News

Paziente prepara 90 olive all’ascolana durante un intervento in “Awake Surgery”

Una donna abruzzese di 60 anni ha preparato in meno di un’ora 90 olive all’ascolana nel corso di un intervento di craniotomia.

Advertisements

La paziente, residente in un paese al confine con le Marche, è stata sottoposta ad un’operazione al cervello per rimuovere un tumore al lobo temporale sinistro, area deputata al controllo ed organizzazione del linguaggio e dei movimenti complessi della parte destra del corpo.

Il tutto si è svolto presso l’Azienda Ospedali Riuniti di Ancona.

“E’ andato tutto bene” dice all’ANSA il dott. Roberto Trignani, responsabile del Reparto di Neurochirurgia, al termine dell’operazione durata complessivamente due ore e mezza e che ha coinvolto 11 persone tra neurochirurghi, neuroanestesisti, infermieri, una psicologa, un tecnicico di neurofisiolgia.

Trignani ha già completato con successo circa 60 interventi in cinque anni, applicando la modalità ‘awake’. Durante la procedura, il paziente rimane sveglio venendo impegnato in altre attività: “una metodica che ci consente di monitorare il paziente mentre interveniamo sulle funzioni cerebrali e di ‘calibrare’ la nostra azione”.

La confezione delle olive farcite è solamente una delle molte attività che sono state svolte dai pazienti. La scelta viene sempre effettuata in funzione dell’area del cervello che si andrà ad operare, tenendo sempfe in considerazione le abitudini individuali.

In passato, c’è stato chi ha suonato la tromba o il violino. Altri invece hanno guardato in televisione un film o dei cartoni animati.

Dott. Simone Gussoni

Dott. Simone Gussoni

Il dott. Simone Gussoni è infermiere esperto in farmacovigilanza ed educazione sanitaria dal 2006. Autore del libro "Il Nursing Narrativo, nuovo approccio al paziente oncologico. Una testimonianza".

Leave a Comment
Share
Published by
Dott. Simone Gussoni

Recent Posts

Locatelli (CTS):”La quarta dose di vaccino contro il Covid-19 è una possibilità concreta”

La possibilità che sia necessaria una quarta dose di vaccino anti Covid-19 diventa sempre più…

04/12/2021

Ravenna: intitolata a Mirco Coffari la sala riunioni dell’Unione delle professioni sanitarie

Intitolata all'infermiere Mirco Coffari la sala riunioni dell’Unione delle professioni sanitarie della Provincia di Ravenna…

03/12/2021

Sospetto variante SARS-CoV-2 Omicron per risultato negativo al test molecolare per il gene N: trovata invece Variante Delta AY.4 con doppia delezione atipica

Paziente non vaccinato ricoverato presso la UOC di Malattie Respiratorie del Policlinico Tor Vergata, positivo…

03/12/2021

Cellule staminali trapiantate su diabetici producono insulina: è la prima volta

Questo il risultato di uno studio clinico multicentrico guidato dall’Università della British Columbia che, a…

03/12/2021

Infezioni emergenti e batteri multiresistenti, “Di fronte alle nuove minacce è prioritaria una rete infettivologica”

Il tema è stato dibattuto al XX Congresso della Società italiana di malattie infettive e…

03/12/2021

Cancro ovarico, identificate le cellule responsabili delle metastasi

Messi a punto organoidi monoclonali che potreebbero portare a farmaci più efficaci. Lo studio di…

03/12/2021