Cittadino

Nelle scimmie un gene che intrappola virus come Hiv ed Ebola

La scimmia scoiattolo ha una variante del gene antivirale che funziona nelle cellule umane

Scoperto un gene che

nelle scimmie e nei topi riesce a intrappolare virus pericolosi come Hiv ed Ebola, impedendo che fuoriescano dalla cellula per infettarne altre: si chiama retroCHMP3 e apre nuovi orizzonti di ricerca per la messa a punto di terapie efficaci anche nell’uomo. Lo suggerisce lo studio pubblicato sulla rivista Cell da un team di ricercatori americani coordinati dal genetista Nels Elde dell’Università dello Utah.

Il gene antivirale retroCHMP3 nasce come ‘duplicato’ del gene CHMP3, presente anche nell’uomo e noto per il suo ruolo cruciale nel mantenimento dell’integrità della membrana cellulare, nella comunicazione tra cellule e nella loro divisione. I virus come Hiv sono in grado di hackerare questo sistema in modo da uscire dalla cellula e diffondere il contagio alle altre: retroCHMP3, invece, produce una proteina alterata che li blocca.

Partendo da questa osservazione, alcuni ricercatori hanno provato a modificare e accorciare il gene CHMP3 nelle cellule umane per ottenere lo stesso risultato, ma sebbene siano riusciti a fermare il virus Hiv, hanno anche provocato la morte delle cellule. Per superare questa difficoltà, Elde e il suo team hanno pensato di indurre le cellule umane a produrre una variante del gene retroCHMP3 naturalmente presente nelle scimmie scoiattolo: in questo modo sono riusciti a bloccare il virus Hiv senza interferire con importanti funzioni metaboliche necessarie alla sopravvivenza delle cellule. “Guardando avanti, speriamo di imparare da questa lezione e usarla per contrastare le malattie virali”, commenta Elde. (ANSA)

Ultimi articoli pubblicati

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Olio di oliva: dimostrato l’effetto antimicrobico

Uno studio condotto dall'Università di Sassari ne ha evidenziato la capacità di ridurre l'azione dei…

26/11/2021

Tesi infermieristica: Analisi del piano terapeutico Kaftrio in pazienti affetti da Fibrosi Cistica

NurseTimes è l’unica Testata Giornalistica Sanitaria Italiana (Reg. Trib. Bari n. 4 del 31/03/2015) gestita da Infermieri,…

26/11/2021

Ulcera gastrica: sintomi e possibili rimedi

Rilanciamo un approfondimento sul tema a cura di Humanitas Salute. L’ulcera gastrica è una condizione patologica…

26/11/2021

Alimentazione, Coldiretti stila la “black list” dei cibi importati più pericolosi

In cima alla classifica dei prodotti più contaminati figurano i semi di sesamo provenienti dall'India.…

26/11/2021

Dermatite atopica: sollievo prolungato grazie ad asivatrep in crema

Uno studio coreano ha evidenziato una diminuzione di sintomi come lesioni cutanee e prurito. Il…

26/11/2021

Piede diabetico: una soluzione dalla medicina rigenerativa

L'argomento è al centro del III Corso avanzato in Medicina-chirurgia rigenerativa polispecialistica organizzato dalla SIMCRI…

26/11/2021