Cittadino

Moderna ha bisogno di maggiori test del vaccino Covid sui bambini

L’azienda Moderna, come da comunicazione ufficiale, quasi sicuramente non riuscirà in breve tempo a definire i risultati della sperimentazione clinica sui bambini.

Mancano ancora dati specifici su come il suo vaccino contro il Covid-19 possa proteggere le fasce più giovani.

Autorizzato a dicembre negli USA ed ai primi di gennaio dalla Commissione Europea, per il momento viene somministrato a soggetti di età pari o superiore ai 18 anni.

Advertisements

Considerata la diminuzione del dosaggio ricevuto nella somministrazione ai bambini, è necessario eseguire nuovi test, ha affermato il CEO di Moderna Stephane Bancel .

Infatti gli studi clinici verso un’età pari o inferiore agli 11 anni richiedono molto più tempo riguardando una dose inferiore rispetto all’adulto. Per questo motivo i risultati dei dati sono previsti nel 2022.

Le sperimentazioni cliniche di Moderna verso i ragazzi dai 12 ai 17 anni sono iniziate verso la metà del mese di dicembre, ma la società sta riscontrando serie difficoltà a reperire un numero sufficiente di partecipanti.

Manca ancora  una partecipazione attiva che copra il numero sufficiente per completare lo studio, stimata in almeno 3.000 partecipanti. Al momento sono soltanto 800 circa.

La campagna di informazione per il reclutamento vuole sensibilizzare i genitori per il coinvolgimento all’autorizzazione verso i propri figli.

Al momento il Coronavirus non pare avere complicanze gravi per i bambini. I casi sono rari, ha affermato l’America Association of  Pediatrics.

“Vi è urgente necessità di raccogliere più dati sugli impatti a lungo termine della pandemia sui bambini”.  Sarà necessario analizzare i “modi in cui il virus può danneggiare la salute fisica a lungo termine sui piccoli soggetti infetti, inoltre le conseguenze sulla salute emotiva e mentale.”

Giovanni Trianni

Fonti:

Medscape: R. Ellis, Moderna Needs More Kids for COVID-19 Vaccine Trials, Medscape, 15/01/2021

Business Insider

USA Today

America Association of  Pediatrics

Ultimi articoli pubblicati
Giovanni Trianni

Infermiere presso DSM ASL Lecce. Docente, Formatore e Tutor. Master in infermieristica legale forense, Master in Management per Funzioni di Coordinamento delle Professioni Sanitarie, Master in Psicologia Investigativa e Scienze Criminali. Membro APSILEF. I suoi lavori spaziano nella sfera dell'infermieristica legale forense con uno sguardo attento alla responsabilità professionale, al diritto del lavoro, al rischio clinico, alla malpractice fino alla cronaca sanitaria.

Leave a Comment
Share
Published by
Giovanni Trianni

Recent Posts

La dott.ssa Lacerenza presenta la tesi “Donazione di organi a cuore fermo, anche un webinar può salvare VITE”

NurseTimes unica Testata Giornalistica Sanitaria Italiana (Reg. Trib. Bari n. 4 del 31/03/2015) gestita da Infermieri, quotidiano…

06/12/2021

CEPAS certifica insieme ad A.I.C.O. le competenze degli Infermieri di Camera Operatoria

Accordo fra CEPAS (Bureau Veritas) e A.I.C.O. Valorizzata la professionalità d’eccellenza su tutto il territorio…

06/12/2021

Concorso infermieri Puglia: ecco le nostre previsioni

Buone notizie per i 4.282 gli infermieri che hanno superato la prova orale del concorsone…

06/12/2021

Nanotecnologie e neuroscienze per lo sviluppo di protesi ottiche: sinapsi ibrida per curare le distrofie retiniche

Coordinato da IIT, il progetto HyVIS conta su un finanziamento Ue pari a 3 milioni…

06/12/2021

Gli infermieri che combattono eroicamente contro il Covid-19 saranno nel presepe fiorentino anche quest’anno

Anche quest’anno gli infermieri che combattono contro il Coronavirus saranno protagonisti dei presepi fiorentini. Firenze,…

06/12/2021

Roma, eseguito impianto di cellule staminali autologhe su ragazzo affetto da cecità monolaterale

L’Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata di Roma è, ad oggi, l’unica struttura pubblica del Ssn…

06/12/2021