Specializzazioni

La dott.ssa Casaburo presenta la tesi infermieristica sull’evoluzione del Wound Care Nursing nelle lesioni croniche

Grande successo per il nostro progetto editoriale denominato NeXT che permette ai neolaureati in medicina, infermieristica e a tutti i professionisti della sanità di poter pubblicare la propria tesi di laurea sul nostro portale. 

Sono numerose le tesi di laurea che quotidianamente arrivano all’attenzione della nostra redazione (redazione@nursetimes.org).

Advertisements

NurseTimes è l’unica Testata Giornalistica Sanitaria Italiana (Reg. Trib. Bari n. 4 del 31/03/2015) gestita da Infermieri, quotidiano diventato il punto di riferimento per tutte le professioni sanitarie.

Ogni pubblicazione su NurseTimes è spendibile nei concorsi e avvisi pubblici.

Riceviamo la tesi della dott.ssa Casaburo Fortuna, laureatasi presso l’Università degli Studi della Campania “L. VanvitellI”

Le lesioni cutanee croniche e il ruolo attivo dell’infermiere nella gestione delle lesioni croniche è l’argomento principale della mia tesi, ho deciso di sviluppare questo tema perché le lesioni croniche ed in particolare le ulcere da decubito sono un fenomeno sempre più caratteristico nell’ambiente clinico. Ho avuto la possibilità durante l’esperienza di tirocinio all’interno dell’Azienda Ospedaliera Universitaria (AOU) dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” di osservare ed affiancare gli infermieri nella gestione delle lesioni croniche. Ho potuto assistere, in particolare, presso l’U.O.S.D. Dermatologia l’infermiere nell’impiego delle medicazioni avanzate e della Vac Therapy per la gestione di lesioni croniche come piaghe da decubito, ma anche ulcere vascolari o diabetiche; mentre presso il reparto di Oncologia Geriatrica ho potuto lavorare affiancando l’infermiere nella gestione di ulcere tumorali, sia attraverso la terapia chemioterapica che attraverso la gestione topica.

Questo elaborato, scritto analizzando le varie banche dati e i vari articoli dedicati al Wound Care Nursing, ha lo scopo di sottolineare l’importanza dell’infermiere nella prevenzione, ma soprattutto nella gestione delle lesioni croniche, andando ad evidenziare l’autonomia dell’infermiere specializzato in Wound Care nella gestione delle lesioni e nell’impiego di medicazioni avanzate.

La tesi si sviluppa partendo dal Capitolo I che analizza brevemente l’anatomia della cute e le generalità delle ferite acute e croniche, successivamente il Capitolo II affronta il tema della guarigione, incentrato sulla riparazione tissutale, ed affronta i fattori influenzanti la guarigione. Entriamo nel tema vero e proprio della tesi grazie al Capitolo III, che analizza in maniera precisa il concetto di “lesione cutanea cronica”, mostrando i dati epidemiologici.

Il medesimo capitolo, si focalizza nello specifico sulle piaghe da decubito, lesioni cutanee croniche che necessitano dell’attenzione dell’infermiere, partendo dalla valutazione del paziente e dagli interventi preventivi.

Di seguito, i Capitoli IV e V sviluppano come tema centrale il management delle lesioni croniche da parte dell’infermiere, in particolare il Capitolo IV descrive la Wound Bed Preparation, fase essenziale della gestione delle lesioni affinché ci sia un’adeguata preparazione del letto della lesione, al fine di coadiuvare l‘azione delle medicazioni avanzate.

Il Capitolo V, invece, presenta un approfondimento riguardo la questione delle medicazioni avanzate, attraverso l’analisi dei singoli prodotti e i singoli principi attivi, descrivendone lo scopo principale, vantaggi, svantaggi e le indicazioni del prodotto, in aggiunta, tra le medicazioni strumentali viene analizzata la Vac Therapy come metodologia per favorire la guarigione delle lesioni. Il medesimo capitolo affronterà brevemente anche l’impiego di medicazioni a base di miele per la gestione di lesioni infette, ed infine presenterà l’analisi dei costi delle medicazioni avanzate, andando a favore di questi innovativi prodotti che permettono un risparmio economico perché riducono il lavoro infermieristico ed incentivano una più rapida guarigione delle lesioni.

Infine, il Capitolo VI prende in esame il ruolo dell’infermiere nel Wound Care, ed esamina il percorso formativo dell’infermiere specializzato in Wound Care: in realtà diverse rispetto a quella italiana la figura dell’infermiere prescrittore è già presente da anni grazie ai percorsi universitari specifici di formazione, il quale non si sostituisce alla figura del medico ma è considerato una risorsa in più per il contesto operativo. Attraverso questo capitolo il lettore comprende come l’evoluzione del Wound Care Nursing è ancora profondamente attuale e contestualizzata ai giorni nostri.  Si auspica che questa tesi affronti in maniera esaustiva il tema centrale, e sia di gradimento e fruibile a tutti coloro che si interesseranno all’elaborato, siano essi appartenenti o meno all’ambito delle professioni medico-sanitarie.

Casaburo Fortuna

Allegato

Tesi: L’evoluzione del Wound Care Nursing nelle lesioni croniche: dalla prevenzione alle medicazioni avanzate

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

ASST Bergamo Est: concorso pubblico per 5 posti di operatore socio sanitario

Azienda Socio Sanitaria Territoriale (ASST) di Bergamo Est Concorso pubblico - per titoli ed esami -…

03/07/2022

Istituto Oncologico Veneto: avviso pubblico per infermieri

In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 518 del 15.06.2022 è indetto avviso pubblico…

03/07/2022

Università: Messa,14.740 posti per iscrizioni a Medicina, aumentano (di poco) i posti a infermieristica 

ROMA, 02 LUG - Il Ministro dell'università e della ricerca, Maria Cristina Messa, ha firmato…

03/07/2022

Cerignola: medici e infermieri del P.S. brutalmente aggrediti

Ancora una volta medici e infermieri oggetto di gravi aggressioni. Questa volta siamo a Cerignola…

03/07/2022

L’Ordine degli Infermieri di Perugia si esprime sulla sentenza del Consiglio di Stato che boccia le UDI (Unità di Degenza Infermieristica) 

"L'Ordine degli Infermieri di Perugia (OPI) chiarisce la propria posizione sulla sentenza adottata dal Consiglio di…

02/07/2022

Violenza infermieri: è necessario agire sulla leva della comunicazione di massa

Sanità, Nursing Up De Palma: «Violenza infermieri: è necessario agire, una volta per tutte, sulla…

01/07/2022