Torino

Amputazione della gamba a un 22enne per errore: 700mila euro di risarcimento

Il Giudice del Tribunale di Torino ha condannao Città della Salute a pagare oltre 700mila euro alla famiglia di un giovane costretto a subire l’amputazione della gamba per errore medico.

Nel maggio del 2015 il ragazzo, all’epoca 22enne, era caduto a terra mentre faceva parkour. Era stato portato in ospedale al Cto, dove gli era stata diagnosticata una lussazione al ginocchio. Due giorni dopo era stato trasferito alle Molinette e poi di nuovo al Cto, dove il 27 luglio i medici erano stati costretti ad amputargli parzialmente l’arto inferiore. In seguito all’accaduto, il giovane aveva riportato un’invalidità permanente del 40%. Riporta il fatto responsabilecivile.it. Il processo, che ha visto indagati ben 68 medici, si è chiuso con l’archiviazione del caso. Sul versante civile, invece, il Giudice ha stabilito che al paziente e ai suoi familiari dovranno essere versati complessivamente oltre 700 mila euro: il massimo possibile, anche sotto il profilo della personalizzazione del danno.

Nella sentenza si sottolinea come la vita del giovane sia stata stravolta da quel drammatico evento.

Quanto al risarcimento dei familiari, “la perdita di un parente comporta una grave e profonda ferita che con gli anni è destinata a rimarginarsi lasciando una vasta cicatrice”, ma “la lesione del rapporto parentale per le gravi menomazioni di un congiunto si sostanzia in una ferita, a volte meno grave e profonda, ma destinata a rimanere sempre aperta”, e “potrebbe essere per questo foriera di una sofferenza analoga”.

Fonte: responsabilecivile.it

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Studio del cervello: sviluppata una nuova tecnica dall’Università di Firenze

Innovativa tecnica ottica per l’indagine macroscopica ad alta risoluzione. Pubblicazione su Nature Methods a cura…

2 ore ago

CDC: la variante Delta si diffonde con la stessa facilità della varicella e causa disturbi più gravi

La variante Delta del coronavirus, in aumento negli Stati Uniti, sembra causare disturbi più gravi…

2 ore ago

Essere infermieri nell’era post-pandemica: ampliamento degli ambiti di intervento e di attività

Punti di forza e criticità Essere infermieri oggi, nella manifestazione delle diverse funzioni e competenze…

2 ore ago

Rifiutano il tampone, chi sono i no-tamp?

Ad inizio pandemia in molti hanno avuto difficoltà ad abituarsi all'utilizzo quotidiano della mascherina, o…

3 ore ago

Ministero della Salute: Equipollenza certificazioni vaccinali e di guarigione rilasciate dagli Stati Terzi

In merito all’accettazione di certificazioni vaccinali e di guarigione rilasciate dagli Stati Terzi identificati dall’ordinanza…

8 ore ago

Nursing up. Rinnovo contratto infermieri: riconoscere il posto che meritano

Sanità, Infermieri Nursing Up De Palma: «Vogliamo finalmente un alveo di contrattazione per le elevate…

9 ore ago