Area critica e chirurgia

Neonata con il cuore fuori dal torace, parto eccezionale a Torino

Un parto che ha del miracoloso nei giorni scorsi a Torino. Una neonata con una anomalia congenita molto rara in cui il cuore si trova fuori dal torace, è stata fatta nascere nel blocco operatorio dell’ospedale Regina Margherita. Accanto alla piccola i genitori, il papà indiano e la mamma italiana, che dopo una prima ecografia eseguita in India, hanno deciso di rivolgersi agli specialisti dell’ospedale Infantile di Torino.

La piccola, affetta da “ectopia cordis”, è nata alla 38esima settimana. La sua situazione molto grave e rara si verifica in meno di un caso ogni milione di nati vivi. Per salvare la vita alla neonata, i medici hanno fatto sì che solo la testa fuoriuscisse dall’utero. In questo modo hanno permesso alla bimba di ricevere ossigeno dal circolo placentare. Il cuore e parte del fegato, all’esterno del torace perché senza sterno, sono stati protetti suturando la cute ai margini.

Advertisements

Anche un altro intervento si è reso necessario, in seguito, per rimuovere dalla cavità orale una massa tumorale che avrebbe impedito alla piccola di respirare.

Oltre 40 professionisti per portare a termine le operazioni

Adesso, secondo quanto riportato da Sky tg 24, la neonata è ricoverata preso il reparto di Rianimazione pediatrica, in condizioni stabili. Una volta arrivati in Italia, la situazione è stata presa in carico dal Servizio di diagnostica prenatale dell’ospedale Sant’Anna, dall’equipe del dottor Andrea Sciarrone e coordinata dalla dottoressa Simona Quaglia. Alla complicata operazione hanno partecipato oltre 40 figure dal personale infermieristico all’équipe ostetrico ginecologica ed anestesiologica, dai neonatologi al gruppo chirurgico ed anestesiologico pediatrico. L’intervento alla cavità orale è stato eseguito, poi, dal dottor Ernesto Pepe, responsabile della Chirurgia Plastica pediatrica, e dal dottor Fabrizio Gennari. La bambina, dicono i medici, proseguirà ora il suo percorso cardiologico e cardiochirurgico e necessiterà nel tempo di ulteriori interventi ricostruttivi.

Cristiana Toscano

Leave a Comment
Share
Published by
Cristiana Toscano

Recent Posts

Locatelli (CTS):”La quarta dose di vaccino contro il Covid-19 è una possibilità concreta”

La possibilità che sia necessaria una quarta dose di vaccino anti Covid-19 diventa sempre più…

04/12/2021

Ravenna: intitolata a Mirco Coffari la sala riunioni dell’Unione delle professioni sanitarie

Intitolata all'infermiere Mirco Coffari la sala riunioni dell’Unione delle professioni sanitarie della Provincia di Ravenna…

03/12/2021

Sospetto variante SARS-CoV-2 Omicron per risultato negativo al test molecolare per il gene N: trovata invece Variante Delta AY.4 con doppia delezione atipica

Paziente non vaccinato ricoverato presso la UOC di Malattie Respiratorie del Policlinico Tor Vergata, positivo…

03/12/2021

Cellule staminali trapiantate su diabetici producono insulina: è la prima volta

Questo il risultato di uno studio clinico multicentrico guidato dall’Università della British Columbia che, a…

03/12/2021

Infezioni emergenti e batteri multiresistenti, “Di fronte alle nuove minacce è prioritaria una rete infettivologica”

Il tema è stato dibattuto al XX Congresso della Società italiana di malattie infettive e…

03/12/2021

Cancro ovarico, identificate le cellule responsabili delle metastasi

Messi a punto organoidi monoclonali che potreebbero portare a farmaci più efficaci. Lo studio di…

03/12/2021