Notizie primo piano

Gli studenti di infermieristica No Green Pass manifestano contro la sospensione dal tirocinio clinico

Anche tra gli studenti del corso di laurea in infermieristica sono presenti persone che non si sono ancora vaccinate e che sembrerebbe non siano intenzionate a farlo.

Per gli aspiranti infermieri iscritti nelle varie università italiane, proprio come per i professionisti della salute, sono scattate le sospensioni dal tirocinio e l’obbligo a ripetere l’anno accademico.

Per esternare il proprio dissenso, un gruppo organizzato di studenti di infermieristica No Green Pass ha deciso di organizzare ad un sit-in spontaneo di fronte alla mensa universitaria di Venezia ESU (che accoglie studenti di Ca’ Foscari, IUAV, Accademia e Conservatorio), dalle 13 alle 14.30 circa. 

Le dichiarazioni di Giulia, studentessa di infermieristica NoVax

«Sono Giulia, ho 21 anni sono del Miranese e sto frequentando il primo anno di università facoltà di Infermieristica a Ferrara. 

Ad ottobre dovrei iniziare il secondo anno e il tirocinio, ma purtroppo non sarà così… perché sapete cosa mi è stato detto? “Se non ti vaccini non potrai fare il tirocinio e resterai al primo anno come ripetente.”

Mi stanno obbligando a un trattamento sanitario che io non voglio assolutamente fare perché non ne conosciamo la reale pericolosità: sappiamo che ci sono morti sospette post vaccino ed eventi avversi causati dallo stesso. Eppure senza questo vaccino non potrò più studiare: mi stanno togliendo due diritti importantissimi, quali il diritto di libertà e il

diritto di istruzione. Tutto questo dopo un anno in cui mi sono impegnata a studiare, ho imparato molte cose e ottenuto buonissimi risultati agli esami. E tutto ciò sono costretta a buttarlo all’aria per un vaccino?

Sono arrabbiata con il mondo, delusa, schifata. Mi sento privata delle mie libertà e non riesco ad accettarlo, non lo accetterò mai.

Questa situazione mi sta togliendo tutto, come a me a tanti altri studenti, ragazzi, adulti dato che ormai “l’obbligo” di Green Pass è stato esteso pure nel mondo del lavoro.

Cosa ne sarà del mio futuro e di quello di tutti noi? Possibile che nessuno mi aiuti, ci aiuti.
La soluzione purtroppo non è il vaccino, bisogna fare qualcosa, un qualcosa di grande per il nostro futuro, un qualcosa che metta fine a questa finta democrazia».


La protesta, che si è svolta venerdì, ha avuto come obiettivo la richiesta di “togliere le discriminazioni”. I non vaccinati difatti, essendo sprovvisti di Green Pass, non hanno più il diritto di accedere ai locali della mensa, venendo obbligati a consumare il pasto seduti in terra nella strada antistante.
Alla protesta hanno partecipato alcune decine di studenti che hanno sensibilizzato colleghi e docenti sul problema.

Dott. Simone Gussoni

Dott. Simone Gussoni

Il dott. Simone Gussoni è infermiere esperto in farmacovigilanza ed educazione sanitaria dal 2006. Autore del libro "Il Nursing Narrativo, nuovo approccio al paziente oncologico. Una testimonianza".

Leave a Comment
Share
Published by
Dott. Simone Gussoni

Recent Posts

Coronavirus, Locatelli: “Si potrebbe considerare l’obbligo vaccinale”

Il presidente del Consiglio Superiore di Sanità e coordinatore del Comitato tecnico scientifico non esclude…

26/10/2021

Colpo di scena: l’ex infermiera Poggiali viene assolta e scarcerata

La Corte di assise di appello di Bologna ha assolto Daniela Poggiali, l'ex infermiera di…

25/10/2021

Ictus ischemico da fibrillazione atriale, dati indicativi di sicurezza per un avvio precoce di una terapia con anticoagulanti orali diretti

Iniziare una terapia con anticoagulanti orali diretti (DOAC) poco dopo un ictus ischemico acuto o…

25/10/2021

Covid, Vaccinati e non vaccinati: i dati Iss

Anche le persone vaccinate possono contrarre il coronavirus, ma il rischio che la malattia evolva…

25/10/2021

Green pass: Federfarma, minacce quando si eseguono tamponi

"C'è una minoranza di persone che quando viene a fare il tampone protesta e minaccia".…

25/10/2021

Aids: disponibile primo anticorpo monoclonale a lunga azione

ROMA, 22 OTT - E' disponibile in Italia il primo anticorpo monoclonale (ibalizumab) a lunga…

25/10/2021