Notizie primo piano

Giornata contro la violenza sulle donne: le iniziative in Valle d’Aosta

Sono 31 nell’arco di un mese e mezzo. L’assessore regionale alla Sanità, Baccega: “Stop al ticket per le vittime”.

“Stiamo lavorando per esentare le donne che subiscono violenza da qualsiasi tipo di ticket sanitario. Sarà così sicuramente nella prossima delibera”. Lo ha annunciato l’assessore regionale alla Sanità, salute e politiche sociali della Valle d’Aosta, Mauro Baccega, durante la conferenza stampa di presentazione del programma di iniziative per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. “Faranno la prima visita – ha spiegato –, e nel momento in cui emerge una problematica di questo tipo, le visite successive, che possono essere con la psicologa piuttosto che di altro tipo, saranno gratuite. Stiamo facendo tutta una revisione dei ticket e inseriamo anche questo aspetto”. I casi di violenza sulle donne segnalati al Pronto soccorso dell’ospedale “Parini” di Aosta sono in aumento: nel 2018 sono stati 125, mentre nel primo semestre del 2019 sono stati 68. Di questi ultimi, 51 hanno riguardato donne italiane e 17 donne straniere. Sono 31 le iniziative organizzate in Valle d’Aosta, nell’arco di un mese e mezzo, per celebrare la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. “Si tratta di un percorso straordinario di iniziative qualificate”, ha sottolineato Baccega. “È un evento che riesce a mettere assieme soggetti che lavorano in modo sinergico”, ha aggiunto il presidente del Consiglio Valle, Emily Rini, ricordando poi il convegno “Dalla convenzione di Instanbul al Codice rosso”, in programma a Palazzo regionale. Il Celva promuove il progetto “Pour le femmes”, affinché i comuni valdostani che ne sono ancora sprovvisti si dotino di una panchina rossa. “L’iniziativa di sensibilizzazione sarà allargata alle generazioni più giovani, coinvolte direttamente, nella seconda fase del percorso, in appuntamenti formativi ai quali potranno prendere parte, oltre agli amministratori, anche le associazioni di volontariato”, ha spiegato Franco Manes, presidente del Celva. “Come Comune di Aosta, sosteniamo in particolare l’evento di Viva Vittoria, ha detto l’assessore comunale alle Politiche sociali, Luca Girasole: dal 23 al 25 novembre piazza Roncas sarà rivestita dalle coperte – ciascuna di un metro quadro – realizzate a partire da quattro quadrati (di 50 per 50 cm) spediti dalle tante persone che hanno partecipato al progetto. “Sono arrivate coperte anche da fuori Valle, ce ne saranno più di mille”, ha concluso Girasole. Redazione Nurse Times Fonte: Ansa  
Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Covid-19, quasi 50.000 nuovi casi in UK ieri. Sotto accusa la nuova variante AY.4.2

Quasi 50.000 contagi ieri, oltre 200 morti oggi, al picco da marzo per quanto appesantiti…

19/10/2021

Psoriasi, identificati i fattori di rischio che ne favoriscono la comparsa

Su Alleati per la Salute è stato pubblicato un focus riguardante i trigger che possono…

19/10/2021

Infertilità femminile: iniezioni di plasma concentrato per favorire la gravidanza

La soluzione arriva dalla medicina rigenerativa. Se ne discuterà al prossimo Congresso Giovani SIMCRI. La…

19/10/2021

Vergallo (Presidente AAROI) sull’emergenza-urgenza “ci sono situazioni in cui gli infermieri possono praticare farmaci salvavita, senza sostituirsi al medico”

“Ci sono sistemi di emergenza-urgenza, in regioni come la Lombardia, l’Emilia Romagna, il Veneto e…

19/10/2021

Alopecia e vitiligine: i nuovi orizzonti della fotoprotezione a basso impatto ambientale

Ne hanno parlato i dermatologi della SIDeMaST, riuniti in streaming al loro 95esimo Congresso. Formulazioni…

19/10/2021

Menopausa: nuova terapia basata su combinazione di due ormoni naturali

Il 17 beta estradiolo e il progesterone micronizzato hanno una struttura chimica identica a quella degli ormoni…

19/10/2021