NT News

Riscatto della laurea: chi può chiederlo e come

Ecco alcune informazioni utili per chi intende chiedere il riscatto del corso di laurea. Guarda il video esplicativo dell’Inps.

Il riscatto del corso di laurea è un istituto che permette, al ricorrere delle condizioni di legge, di valorizzare ai fini pensionistici il periodo del proprio corso di studi. In pratrica permette di integrare la posizione contributiva ai fini del diritto e del calcolo di tutte le prestazioni pensionistiche, a condizione che sia stato conseguito il corrispondente titolo di studio. 

Possono esercitare questa facoltà tutti coloro che hanno conseguito il titolo di studio universitario. E possono farlo anche gli inoccupati, ossia coloro che non abbiano ancora iniziato l’attività lavorativa e non siano iscritti a una gestione previdenziale. I periodi riscattabili includono diversi livelli di titoli universitari, dai diplomi di laurea ai dottorati di ricerca. Gli anni fuori corso sono esclusi e si può riscattare anche solo una parte del corso di studi.

Advertisements


SCARICA LA TUA TESI


Quanto costa?

L’onere da pagare per il riscatto dei periodi del corso di studi universitario è determinato in relazione alle norme che disciplinano la liquidazione della pensione con il sistema retributivo o con quello contributivo, tenuto conto della collocazione temporale dei periodi oggetto di riscatto.

Sistema contributivo

Dal 1° gennaio 1996 questo istituto si basa sulla retribuzione negli ultimi 12 mesi prima della domanda di riscatto. Ad esempio, riscattare quattro anni di laurea nel 2021 potrebbe costare 42.464,40 euro. C’è anche una forma agevolata, con un costo molto ridotto (ad es., 5.264,49 euro per un anno), con un possibile risparmio fino al 70%.

Sistema retributivo

Nel sistema retributivo il costo varia in base all’età, al sesso, al periodo da riscattare e alle retribuzioni recenti. Il riscatto agevolato è disponibile solo se si sceglie la liquidazione della pensione con il calcolo interamente contributivo.

Come presentare la domanda?

La domanda può essere presentata online attraverso il portale Inps, tramite patronati e intermediari dell’Istituto o via telefono. Sul sito dell’Inps è disponibile un simulatore per una stima orientativa del costo del riscatto, mentre un’altra applicazione fornisce la simulazione dell’onere per riscattare un periodo di studi nel sistema contributivo o retributivo.

Redazione Nurse Times

Fonte: Orizzontescuola.it

Seguici su:

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Ago da insulina nel polmone: a Perugia 7 medici a processo per la morte di un paziente

Doveva sottoporsi a un intervento al naso. Un intervento apparentemente banale, ma durante la procedura…

19/04/2024

Monza, al via un corso di autodifesa per 120 infermieri

Un corso di difesa personale per infermieri. Lo promuove la questura di Monza e della Brianza, che in precedenza…

19/04/2024

Nola (Napoli), devasta il Pronto soccorso con una spranga di ferro: feriti un infermiere e due guardie giurate

Notte di caos e paura all'ospedale Santa Maria della Pietà di Nola (Napoli), dove il parente…

19/04/2024

Gimbe: infermieri pochi con stipendi da fame, medici tanti, tra i più anziani in Europa

Allarme anzianità e stipendi: la crisi silenziosa dei medici e infermieri italiani Exposanità Bologna. Si…

19/04/2024

Fine vita, il Governo ricorre al Tar contro l’Emilia-Romagna: chiesto l’annullamento delle delibere di Giunta

La polemica sul fine vita, con le regole operative che la Regione Emilia-Romagna si è…

19/04/2024

Giornata mondiale del fegato, AISF: “Il 90% delle malattie epatiche croniche sarebbero prevenibili”. Il decalogo dei comportamenti virtuosi

Il 19 aprile, come ogni anno, si celebra la Giornata mondiale del fegato, un’iniziativa delle…

19/04/2024