Notizie primo piano

Napoli, manifestazione oss davanti alla Regione: “Basta precariato. Stabilizzateci”

Stufi di contratti a tempo determinato, gli operatori socio-sanitari hanno reclamato lo scorrimento delle graduatorie relative ai concorsi vinti.

“Basta con i precari in sanità. Stabilizzazioni subito e scorrimento graduatorie”. Così recita lo striscione che gli oss hanno esposto ieri durante la manifestazione davanti alla sede della Regione Campania. «Abbiamo vinto il concorso, siamo idonei, ma questa graduatoria non scorre e continuano a farci un contratto di sei mesi nel periodo della pandemia, per poi abbandonarci», spiega una di loro, Silvia Mauro, che lavora all’ospedale Cardarelli di Napoli.

«Abbiamo accettato il contratto a tempo determinato – prosegue l’operatrice socio-sanitaria, interviststa dal Mattino –. Sentendoci responsabili nell’affrontare la pandemia, ci siamo messi a disposizione. Loro però continuano a darci questi sei mesi alla volta e non ci sembra giusto che noi, dopo 30 anni, abbiamo aspettato il concorso, lo abbiamo vinto, siamo in graduatoria per il tempo indeterminato e rischiamo che ci mandano a casa. Abbiamo anche perso colleghi perché stiamo in prima linea… Questa graduatoria è stata portata a 1.800 persone: la devono

esaurire e devono darci l’indeterminato. Dei 1.800, 700 circa sono stati presi negli anni. Poi hanno fatto altri concorsi e stanno creando altro precariato. Intanto il mio contratto scade a maggio e non so che fine farò».

Un altro oss, Salvatore, aggiunge: «Sto vivendo un dramma, perché il mio datore di lavoro non mi vuole rinnovare l’aspettativa. Siamo in balia del virus e dei datori di lavoro. Noi abbiamo vinto un concorso, ma non ci vogliono dare un tempo indeterminato e non ci rispondono neanche. Ora arriva una nuova proroga di sei mesi con un punto interrogativo: che fine facciamo? Io sarò costretto a lasciare un posto di lavoro a tempo indeterminato alla Clinic Center, dove lavoro da 15 anni, e devo scegliere a fine mese. Abbiamo vinto un concorso e non si può non dormire la notte, come accade a me ora»

Redazione Nurse Times

Fonte: Il Mattino

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

New York, linea dura contro i sanitari no vax: licenziamento e niente sussidio di disoccupazione

Medici e infermieri della Grande Mela che non si sono vaccinati con almeno una dose…

28/09/2021

Progetto cassia: telemonitoraggio smart di pazienti a rischio post ictus, testato durante il lockdown 2020

Presentato a Trieste Next il sistema di telemonitoraggio elaborato con il progetto Cassia utile durante…

28/09/2021

Niente dose di metadone: tossicodipendente vandalizza l’auto di un infermiere

E' accaduto nella cittadina sarda di Guspini. L'aggressore è stato denunciato per danneggiamento e minaccia.…

28/09/2021

Vamping: la “droga” notturna dei giovani. Omceo Venezia lancia l’allarme

Stando a unio studio condotto su 367 studenti di una scuola superiore di Conegliano, gli…

28/09/2021

Coronavirus, una famiglia di infermieri in prima linea: Mattarella premia 4 fratelli

Stefania, Maria, Valerio e Raffaele Mautone hanno ricevuto l’onorificenza del Cavalierato della Presidenza della Repubblica.…

28/09/2021

Covid, 22 morti in 2 Rsa nel Potentino: rinvio a giudizio per tre persone

Le persone coinvolte, che gestivano e dirigevano le due strutture di Marsicovetere e Brienza, sono…

28/09/2021