Coronavirus, morti ridotte del 60% grazie alla vitamina D

Lo rivela uno studio spagnolo, secondo il quale i pazienti colpiti dalla malattia avrebbero anche l’80% in meno di probabilità di essere ricoverati in terapia intensiva.

Conferme sugli effetti benefici della vitamina D in tema di mortalità da coronavirus arrivano da uno studio dell’Università di Barcellona, pubblicato dal Social Science Research Network. Studio non ancora sottoposto a peer review, secondo il quale la vitamina D ridurrebbe del 60% le morti per Covid-19. Inoltre i pazienti colpiti dalla malattia avrebbero l’80% in meno di probabilità di essere ricoverati in terapia intensiva.

Advertisements


SCARICA LA TUA TESI


Risultati moklto confortanti, che hanno indotto David Davis, ex ministro inglese della Brexit, a chiedere di adottare la terapia in tutti gli ospedali del Regno Unito. “Lo studio – ha dichiarato – dimostra che la chiara relazione tra vitamina D e mortalità da Covid è causale- Il governo del Regno Unito dovrebbe aumentare la dose e la disponibilità di vitamina D gratuita a tutti i gruppi vulnerabili. Ciò salverà molte migliaia di vite. Sono in ritardo e dovrebbero essere avviati immediatamente”

.

Sono più di 550 i pazienti ricoverati nei reparti Covid dell’Hospital del Mar di Barcellona che hanno assunto vitamina D3. In precedenza i ricercatori della Northwestern University avevano scoperto che i contagi e i decessi erano più elevati nei Paesi dove le persone avevano bassi livelli di vitamina D. Il Center for Evidence-Based Medicine di Oxford, tuttavia, nel 2020 ha dichiarato di “non aver trovato prove cliniche sull’efficacia della vitamina D nel Covid-19”.

Redazione Nurse Times

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Vitiligine: nuove prospettive di cura grazie a Ruxolitinib crema

È una malattia cronica autoimmune, molto visibile a causa delle caratteristiche macchie bianche sulla pelle,…

29/05/2024

Malavasi, valorizzare operatori socio sanitari, calendarizzare proposte di legge

"Oggi celebriamo la Giornata nazionale dell'Operatore Socio Sanitario e deve essere l'occasione per ringraziare tutti…

29/05/2024

Digiuno prolungato pre e post-operatorio, presentate le nuove linee guida

Il digiuno prolungato pre-operatorio potrebbe diventare una pratica obsoleta perchè troppe ore senza bere possono risultare dannose…

29/05/2024

Antibiotico-resistenza, i “super batteri” mettono in crisi la medicina moderna

Li chiamano “super batteri”. E ogni anno “uccidono più persone dell’Hiv, della malaria e della…

29/05/2024

Diabete, l’Ema approva la prima insulina settimanale al mondo

Gli italiani affetti da diabete sono circa il 6% della popolazione, cioè quasi 4 milioni…

29/05/2024

IRAS Rovigo: avviso pubblico per l’assunzione di oss

L'IRAS - Centro servizi anziani di Rovigo ha indetto un avviso di selezione pubblica per…

29/05/2024