Notizie primo piano

Coronavirus, l’appello di Anelli (Fnomceo): “Studenti, scaricate l’app Immuni”

Il presidente della Federazione degli Ordini dei medici invita a compiere “un gesto semplice, ma importante, per meglio individuare i contatti con positivi al Covid-19, che rischiano di diventare più frequenti con la riapertura delle scuole”.

Dopo il ministro della Salute, Roberto Speranza, il sottosegretario Sandra Zampa, e il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, anche Filippo Anelli, presidente della Federazione degli Ordini dei medici (Fnomceo), lancia un appello agli studenti affinché scarichino l’app Immuni: “Un gesto semplice, ma importante, per meglio individuare i contatti con positivi al Covid-19, che rischiano di diventare più frequenti con la riapertura delle scuole. Quest’ultima ha aumentato le occasioni di incontro, la vita sociale dei ragazzi e, indirettamente, la circolazione delle persone per le strade e sui mezzi pubblici. In questo momento, che vede comunque una crescita dei contagi, aumenta anche il rischio di venire in contatto con una persona positiva al Covid-19”

.
Advertisements

Aggiunge Anelli: “È fondamentale, ora più che mai, rispettare le regole di prevenzione: igiene delle mani, distanziamento sociale, uso della mascherina. E oggi abbiamo un’arma in più: possiamo scaricare l’app Immuni, che in caso di contatto con un positivo ci avvertirà, permettendoci di prendere le dovute precauzioni e di chiamare il nostro medico per evitare complicanze. Lo farà nel pieno rispetto della privacy, visto che lavora senza conoscere i dati personali degli utenti e senza usare la geolocalizzazione. Lancio quindi un appello agli studenti perché scarichino, sui loro smartphone anche questa app. Un gesto per proteggersi e per proteggere i famigliari più fragili, i genitori, i nonni, non esponendoli a rischi evitabili di contrarre il Covid-19, con conseguenze anche gravi”.

Redazione Nurse Times

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

La dott.ssa Lacerenza presenta la tesi “Donazione di organi a cuore fermo, anche un webinar può salvare VITE”

NurseTimes unica Testata Giornalistica Sanitaria Italiana (Reg. Trib. Bari n. 4 del 31/03/2015) gestita da Infermieri, quotidiano…

06/12/2021

CEPAS certifica insieme ad A.I.C.O. le competenze degli Infermieri di Camera Operatoria

Accordo fra CEPAS (Bureau Veritas) e A.I.C.O. Valorizzata la professionalità d’eccellenza su tutto il territorio…

06/12/2021

Concorso infermieri Puglia: ecco le nostre previsioni

Buone notizie per i 4.282 gli infermieri che hanno superato la prova orale del concorsone…

06/12/2021

Nanotecnologie e neuroscienze per lo sviluppo di protesi ottiche: sinapsi ibrida per curare le distrofie retiniche

Coordinato da IIT, il progetto HyVIS conta su un finanziamento Ue pari a 3 milioni…

06/12/2021

Gli infermieri che combattono eroicamente contro il Covid-19 saranno nel presepe fiorentino anche quest’anno

Anche quest’anno gli infermieri che combattono contro il Coronavirus saranno protagonisti dei presepi fiorentini. Firenze,…

06/12/2021

Roma, eseguito impianto di cellule staminali autologhe su ragazzo affetto da cecità monolaterale

L’Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata di Roma è, ad oggi, l’unica struttura pubblica del Ssn…

06/12/2021