Notizie primo piano

Asl Salerno, mobilità extraregionale di infermieri e oss: via ai ricorsi

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa della segreteria territoriale di Fsi-Usae.

Si complica sempre di più la vicenda della mobilità extraregionale del personale infermieristico e oss (delibera n. 7 del 05 luglio 2018) e del Piano di fabbisogno triennale di personale (delibera n 261/2018). La Regione Campania, con DCA n. 18 del 22 gennaio, ha approvato a firma di Vincenzo De Luca (commissario ad acta per la Sanità) e di Antonio Postiglione (dirigente Tutela della salute) il piano di fabbisogno triennale della Asl Salerno.

Tutti questi atti hanno una sola cosa in comune: sono pregni di illegittimità e al limite dell’illiceità e del falso ideologico. Mentre si stabilisce una carenza di personale di comparto e delle professioni sanitarie di circa 95 unità, si tralascia di dire che alle 95 unità bisogna aggiungere quasi altre 300 unità fuori mansioni (ovvero in attività amministrative o altro), non conteggiate nel fabbisogno triennale e, quindi, in carenza.

Advertisements

A ciò bisogna aggiungere che tutti i conteggi operati sono sbagliati: a fronte di 95 unità richieste, sono necessarie 413 unità, per un totale di 713 unità di personale afferente alle professioni sanitarie (300 fuori mansione più 413 unità di personale necessario), e quindi di infermieri. A fronte, quindi, di circa 1.800 aspiranti al trasferimento – essendo giunta la graduatoria degli aventi diritto alla 300esima posizione circa -, potrebbero aspirare al posto più di 1.000 partecipanti.

È in essere un ricorso presso il Tar Salerno contro la delibera n. 261/2018 (fabbisogno del personale) da parte di alcuni aspiranti che lamentano errori grossolani nel calcolo del fabbisogno e che stanno difendendo il loro diritto di essere trasferiti, chiedendo lo scorrimento della graduatoria di mobilità al momento bloccata dalla Asl, poiché ha già “consumato” tutto il fabbisogno di personale.

Dichiara Rolando Scotillo, responsabile di Fsi-Usae Salerno: “Invitiamo tutti i colleghi che, essendosi classificati nella graduatoria di merito dal posto 300 in poi e che aspiri al trasferimento, a presentare formalmente il ricorso contro l’approvazione del fabbisogno e per lo scorrimento della graduatoria di mobilità. La nostra organizzazione, nello sconcertante silenzio delle altre sigle sindacali non intervenute, tutelerà e supporterà tutti gli aspiranti che decideranno di ricorrere contro un’ingiustizia che potrebbe danneggiarli per i prossimi tre anni, allungando oltremodo le aspettative di avvicinamento al proprio nucleo familiare e alla propria terra”. 

Chiunque voglia aderire all’iniziativa può inviare i propri dati e un contatto telefonico allindirizzo mail info@fisinazionale.it o contattare direttamente la Fisi. Il vostro diritto al trasferimento lo dovete tutelare nelle sedi opportune. Se non lo fate, perderete l’occasione di trasferirvi! La Fisi vi appoggerà, come sta già facendo da diversi anni a questa parte.

Redazione Nurse Times

 

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Coronavirus, via libera dell’Ema alla pillola Pfizer

Dall'Agenzia europea per i medicinali arriva la raccomandazione all'immissione in commercio di Paxlovid: "Benefici superiori…

28/01/2022

Nursing Up, vicenda infermieri e falsi vaccini “ferma condanna”

Sanità, Nursing Up De Palma: «Infermieri coinvolti nella recente vicenda di finte vaccinazioni a cittadini…

28/01/2022

Tesi “Indagine conoscitiva sull’assistenza infermieristica ricevuta dalle donne durante l’aborto”

NurseTimes è l’unica Testata Giornalistica Sanitaria Italiana (Reg. Trib. Bari n. 4 del 31/03/2015) gestita da Infermieri,…

28/01/2022

Sciopero in tutta Italia degli infermieri

Il nostro giornale seguirà la manifestazione raccogliendo le dichiarazioni del segretario nazionale del Nursind Andrea…

28/01/2022

Esenzione dal vaccino anti Covid per i sanitari: serve l’attestazione del medico

Il chiarimento di Opi Firenze - Pistoia sul tema Firenze, 27 gennaio 2022 – «Gli infermieri possono…

27/01/2022

No Vax offendono e minacciano due infermieri

ROMA, 27 GEN - "Le minacce al personale sanitario? Sono graffi sul cuore". Così il…

27/01/2022