Professione

Vaccini Puglia: la Fials chiede tavolo di confronto su modello organizzativo e compensi per gli infermieri

Il segretario generale pugliese della Fials Massimo Mincuzzi, in una nota all’Assessore alla salute Lopalco chiede di definire con le OO.SS il modello organizzativo per le vaccinazioni e quantificare la remunerazione per gli infermieri che hanno dato la disponibilità fuori dall’orario di servizio.

“Faccio riferimento alla circolare urgente” del Dipartimento Promozione della Salute, del Benessere Sociale e dello Sport per Tutti avente per oggetto “Piano regionale Vaccinazione anti Sars-Cov-2/ COVID -19 – organizzazione vaccinazione soggetti fragili e domiciliari – indicazioni operative” e art. 20 del Decreto Legge 41 del 22 marzo 2021 per chiedere urgente attivazione di un tavolo regionale di confronto per definire il modello organizzativo, in fase di attivazione, per affrontare l’approssimarsi della fase di vaccinazione di massa prospettata dal Governo per la reperibilità e disponibilità di sufficienti dosi di vaccino utili a raggiungere la cosiddetta “immunità di gregge”.

Non sfugge all’attenzione delle SS.LL. che molte regioni hanno da tempo definito il proprio modello organizzativo per le vaccinazioni raggiungendo intese con le 0.SS. maggiormente rappresentative per l’impiego e il coinvolgimento del personale degli Enti e Aziende Sanitarie del S.S.R. disponibile a partecipare nelle forme che il CCNL prevede con l’impiego dei fondi economici aggiuntivi stanziati per l’occasione.

Rileviamo con soddisfazione che la nota in epigrafe, che accenna al punto 7, la volontà di acquisire la manifestazione di volontà dei dipendenti per la partecipazione al di fuori dell’orario di servizio alle attività vaccinali.

Tanto premesso, si invita la S.V. a concordare con le 0.SS. attraverso un urgente tavolo di confronto regionale ex art. 6 CCNL, il modello da attuare, le modalità di coinvolgimento del personale necessario e la quantificazione della remunerazione al fine di uniformare i previsti accordi aziendali che la disposizione regionale determina”.

Redazione Nurse Times

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Genova, mancano 300 infermieri al San Martino: via agli accorpamenti dei reparti

La carenza di personale, già cronica prima della pandemia, è aumentata con le sospensioni di…

20/10/2021

La senatrice Guidolin propone l’inserimento di infermieri e Oss tra i lavori usuranti. E la Fnopi?

Guidolin "In Commissione Lavoro Senato, abbiamo incardinato il disegno di legge a mia prima firma…

20/10/2021

Carcinoma mammario metastatico, ecco le nuove linee guida globali

Tante le novità rispetto alle precedenti, ferme al 2012. La gestione del tumore al seno…

20/10/2021

Opi Cosenza: “Basta con le assunzioni a tempo brevissime”

Il presidente Sposato invoca modalità di assunzione differenti da quelle adottate finora. “Assumere con modalità…

20/10/2021

Vaccino antinfluenzale: Protocollo d’intesa per la somministrazione in farmacia

Il testo dovrebbe arrivare già oggi sul tavolo di Governo, Regioni, Federfarma e Assofarm per…

20/10/2021

Covid-19, quasi 50.000 nuovi casi in UK ieri. Sotto accusa la nuova variante AY.4.2

Quasi 50.000 contagi ieri, oltre 200 morti oggi, al picco da marzo per quanto appesantiti…

19/10/2021