? Speciale CoronaVirus ?

Vaccino anti-Covid, richiamo aumenta risposte anticorpali

Interessanti riusultati da uno studio del National Institutes of Health pubblicato su Science.

Stando a uno studio condotto da scienziati del National Institutes of Health e pubblicato su Science, una dose di richiamo del vaccino mRNA-1273 Covid-19, somministrato ai macachi rhesus circa sei mesi dopo la loro serie di vaccini primari, ha aumentato significativamente i livelli di anticorpi neutralizzanti contro tutte le varianti niote di SARS-CoV-2. 

Lo studio ha anche mostrato che le maggiori risposte anticorpali neutralizzanti sono state mantenute per almeno otto settimane dopo il boost, sono state significativamente più alte rispetto alla serie di vaccini primari e hanno generato una protezione di alto livello, ovvero la capacità di limitare significativamente il virus dalla replicazione nei polmoni e nel naso. Questi dati suggeriscono che il potenziamento innesca una forte risposta della memoria immunitaria e un’immunità potenzialmente più duratura.

I ricercatori hanno anche stabilito che sia il vaccino mRNA-1273 sviluppato per colpire il virus SARS-CoV-2 originale sia una versione leggermente modificata del vaccino contro la variante Beta erano equivalenti nella loro capacità di aumentare le risposte anticorpali e proteggere. Gli scienziati del Centro di ricerca sui vaccini, parte dell’Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive del NIH, hanno guidato il progetto con i collaboratori di Emory University, Bioqual, Moderna, e Johns Hopkins University.

Questo studio è stato eseguito sei mesi fa, quando la variante SARS-CoV-2 Beta era una delle principali preoccupazioni. I ricercatori si sono concentrati sulla variante Beta perché ha costantemente dimostrato la maggiore capacità di resistere alla neutralizzazione, probabilmente riducendo l’efficacia del vaccino. Sebbene la variante Delta

sia diventata quella dominante negli Stati Uniti, a causa della sua elevata trasmissibilità, ha solo una capacità intermedia di resistere alla neutralizzazione, affermano gli autori dello studio.

Gli scienziati scrivono che un vaccino di richiamo mRNA-1273 può migliorare nelle persone la durata e la potenza della protezione contro l’infezione delle vie aeree superiori e inferiori da parte di una qualsiasi delle varianti di SARS-CoV-2 circolanti, inclusa la Delta. Ciò sarebbe particolarmente importante per mantenere la protezione contro malattie gravi e limitare l’infezione lieve e la trasmissione del virus. I risultati dello studio supportano il potenziamento del vaccino negli anziani, nelle persone con condizioni di salute preesistenti, nelle persone esposte ad alto rischio e in coloro che hanno risposto male alla vaccinazione primaria.

Redazione Nurse Times

Fonmte: Salute H24

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Mieloma multiplo, disponibili anche in Italia gli anticorpi farmaco-coniugati

GSK annuncia l'arrivo di belantamab mafodotin, una delle “armi” intelligenti contro la seconda neoplasia ematologica…

01/12/2021

Campobasso, nuova piattaforma interventistica guidata da immagini attiva al Gemelli Molise

Il dispositivo, chiamato Azurion, permette una visione più accurata, esponendo il paziente e il personale…

01/12/2021

Austria, pugno duro contro i no vax: multe salatissime in vista

Oltre all'obbligo vaccinale, che scatterà il 1° febbraio, il governo di Vienna intende introdurre sanzioni…

01/12/2021

Frosinone, detenuto simula suicidio e aggredisce infermiere

L'episodio, riferito dal segretario generale di Fns Cisl Lazio, è avvenuto in carcere. Dopo aver finto…

01/12/2021

Sanità, Nursing Up De Palma: «Sos contagi operatori sanitari: 3929 nuovi casi negli ultimi 30 giorni. 107 infermieri ogni 24 ore si infettano»

Sanità, Nursing Up De Palma: «Sos contagi operatori sanitari: 3929 nuovi casi negli ultimi 30…

01/12/2021

Taranto: Delusione degli idonei al concorso per Operatori in Sanitaservice: sit-in di protesta dei sindacati

"IL LAVORO CONTESO" non è il titolo di un film ma è l'amara delusione dei…

01/12/2021