Un feto di 11 settimane “Non è un grumo di cellule”

Sono le parole di Tiffany Burns, donna texana, reduce da un aborto spontaneo. Le ha pubblicate sul suo profilo Facebook, insieme ad una foto del suo feto di 11 settimane. Lo scatto è diventato virale.

Una immagine in grado di scatenare emozioni molto forti e che non può lasciare indifferenti, quella pubblicata da Tiffany Burns, donna texana, sul suo profilo Facebook. È la foto del suo piccolo Ezekiel, abortito sei mesi prima a sole 11 settimane… e che sarebbe stato il suo terzo bambino.

Che nel guardare quel piccolo feto nella mano di sua madre si provi rabbia, disgusto, solidarietà o commozione, poco importa: l’unica certezza è che lo scatto, dopo un iniziale pugno nello stomaco, fa riflettere. Queste le parole di mamma Tiffany, scritte nel post per accompagnare lo scatto, e riportate su Leggo.it:

Questa è la mia mano. Che mantiene il mio dolce bambino, Ezekiel. L’ho partorito il 20 gennaio 2016. Il suo cuore si è fermato a 11 settimane 2 giorni. Aveva un cuore che batteva. Un suono così dolce. Aveva vita! Non era un blob. Non era solo un grumodi cellule. Lui era formato. Perfetto. Guardate i dettagli. La sua dolci dita. Le dita dei piedi. Io sono fortunata ad essere sua madre. Ha vissuto per mostrare agli altri la vita! Sentitevi liberi di condividere la sua vita con gli altri. Lui è il mio piccolo dolce missionario!”

Il piccolo Ezekiel è stato visto e condiviso diverse migliaia di volte sul web, soprattutto dai detrattori dell’aborto.

Alessio Biondino

Fonte: Leggo

Immagine: Facebook

Articoli correlati:

Brasile, nasce senza rompere il sacco amniotico

Fare ginnastica in gravidanza fa bene. Lo studio

Essere infermiere…di emeregenza territoriale 118: assistere al miracolo della vita

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Vaccino Covid-19: terza dose obbligatoria in sanità. Ma come funzioneranno i controlli?

Mancano ormai pochi giorni all’entrata in vigore delle nuove disposizioni in materia di controllo dei…

28/11/2021

Omicron, la variante Covid che fa paura al mondo: bloccati i voli dal Sudafrica

Identificata una sequenza riconducibile alla variante Omicron in un paziente residente in Campania Il genoma è stato…

28/11/2021

Magrini (Aifa): “Pillola anti-Covid dopo Natale e ok Ema a vaccinazione dei bambini il 29 novembre”

Le anticipazioni del direttore generale dell'Agenzia Italiana del Farmaco su due temi di stretta attualità.…

27/11/2021

Covid-19: isolato un caso di variante Omicron in Campania

Un caso sospetto di variante Omicron del Covid è stato isolato in Italia. Si tratta…

27/11/2021

Piemonte. Aumentati i posti letto al Regina Margherita senza nuove assunzioni

Chi coprirà la nuova richiesta di assistenza se già oggi il personale è all’osso? Abbiamo…

27/11/2021

“Quasi tutti i tedeschi alla fine dell’inverno saranno vaccinati, guariti o morti”. La frase choc del ministro della salute

«Lo». È la frase choc pronunciata dal ministro della Salute Jens Spahn durante la conferenza…

27/11/2021