NT - News

Ravenna: intitolata a Mirco Coffari la sala riunioni dell’Unione delle professioni sanitarie

Intitolata all’infermiere Mirco Coffari la sala riunioni dell’Unione delle professioni sanitarie della Provincia di Ravenna

Grande commozione ieri pomeriggio giovedì 2 dicembre durante la cerimonia di intitolazione della sala riunioni dell’ Unione delle professioni sanitarie della provincia di Ravenna all’infermiere Mirco Coffari, scomparso a soli 58 anni per via del Covid. L’iniziativa nasce dalla volontà dell’Unione, che riunisce l’Ordine degli Infermieri, delle Ostetriche, dei TSRM PSTRP, e dei Medici Veterinari della provincia di Ravenna, di rendere omaggio ad un professionista molto stimato e amato dai colleghi e ad un uomo fortemente impegnato nel mondo del volontariato ravennate.

Advertisements

Mirco infatti, dopo aver lavorato come infermiere presso il 118 e il Pronto Soccorso, è stato anche presidente dell’associazione Scienza e Vita e membro del coordinamento dell’Opera di Santa Teresa fino al 2014, quando ha iniziato a ricoprire un ruolo analogo presso l’Hospice di Villa Adalgisa.

La sua fede lo aveva inoltre portato a stringere un’amicizia con l’Arcivescovo di Ravenna Monsignor Lorenzo Ghizzoni, presente alla cerimonia insieme all’Assesore Molducci, in vece del sindaco Michele de Pascale, nella sede dell’Unione situata in Piazza Bernini.

La dedizione dimostrata da Mirco nell’aiutare le persone in difficoltà non ha mancato di travolgere anche la figlia e la moglie dell’infermiere, entrambe attive in progetti di volontariato locale. Durante la cerimonia, amici, colleghi e familiari si sono commossi mentre il Presidente dell’Unione e il Presidente dell’Ordine degli Infermieri, insieme alla moglie, hanno ricordato la dedizione per il lavoro, l’altruismo e la professionalità di un infermiere che ha lasciato un segno indelebile nella comunità ravennate.

Redazione NurseTimes

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Caparezza ai politici “gli infermieri lavorano oltre misura con retribuzioni poco edificanti”. Il video

Il famoso talento Pugliese Caparezza, pseudonimo di Michele Salvemini, nel suo video elogia gli infermieri…

24/01/2022

Uil Fp Taranto “Assumere subito i 566 infermieri vincitori del concorso”

La Uil Fp attraverso una nota inviata alla Direzione Generale della Asl tarantina chiede di…

24/01/2022

Sciopero nazionale degli infermieri il 28 gennaio. Le indicazioni del Nursind

Roma, 24 gennaio – La mancata erogazione dell’indennità di specificità in manovra, una professione usurante,…

24/01/2022

Concorso infermieri Puglia: la regione blocca le chiamate dei vincitori?

Ancora un colpo di scena sul concorso per infermieri pugliese. Dalle nostre fonti, finora sempre…

24/01/2022

Opi Fi-Pt “Tra contagi e sospensioni la carenza d’infermieri si fa sentire”

Opi Firenze-Pistoia: «Serve una cabina di regia per trovare soluzioni condivise» Massai: «Necessario garantire in tempi…

24/01/2022

Nursing Up: 230-350mila unità è il fabbisogno di infermieri nei prossimi anni

Il futuro a tinte fosche della sanità italiana. L'Italia avrà bisogno sempre di più di…

24/01/2022