Notizie primo piano

OPI Firenze: sospesi 96 infermieri. Non hanno ancora un indirizzo PEC

Non sembra proprio esserci pace per gli infermieri anticonformisti che desiderano andare contro le regole e la legge. Dopo la “strage” di sospensioni dal lavoro a carico dei sanitari NoVax ora è l’OPI di Firenze-Pistoia a proseguire l’opera di purificazione che colpirà centinaia di loro iscritti.

Nonostante i numerosi richiami, sono ancora centinaia i professionisti a non possedere una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC).

«A fronte di un totale di 9354 iscritti al nostro Ordine, ancora 828 risultano senza Pec – spiegano dal consiglio direttivo di Opi Firenze Pistoia –. Abbiamo già inviato, come richiede la legge, 623 diffide e solo in 200 hanno risposto. Vogliamo quindi ribadire la necessità di mettersi in regola: chi non è a norma viene sospeso dall’Ordine».

 
A stabilire l’obbligatorietà ad avere una PEC per gli infermieri è il Decreto legge 76 del 16 luglio 2020 (“Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale”). I professionisti,
inclusi gli infermieri e infermieri pediatrici, che non comunicano il proprio domicilio digitale (Pec) all’albo o elenco a cui sono iscritti, vanno incontro alla sospensione fino alla comunicazione della propria posta elettronica certificata.

Lo scorso anno, proprio con l’obbiettivo di facilitare gli infermieri, Opi Firenze Pistoia si era fatto anche carico della spesa per l’attivazione di caselle PEC gratuite per tutti i propri iscritti.

“Siamo stati costretti ad arrivare a questo punto”
Sono queste le parole del presidente dell’OPI toscano, che ha spiegato come siano state recapitate le prime 96 notifiche di sospensioni, che impediranno loro di poter esercitare la professione infermieristica in termini di leggi.
Ma l’obbligatorietà di avere una propria PEC non è affatto una novità per gli infermieri. È dal lontano 2009, che con il comma 7 dell’art.16 della Legge 2/2009, si sanciva l’obbligo rivolto a tutti i professionisti di comunicare al proprio Ordine un indirizzo di posta elettronica certificata.

Dott. Simone Gussoni

Dott. Simone Gussoni

Il dott. Simone Gussoni è infermiere esperto in farmacovigilanza ed educazione sanitaria dal 2006. Autore del libro "Il Nursing Narrativo, nuovo approccio al paziente oncologico. Una testimonianza".

Leave a Comment
Share
Published by
Dott. Simone Gussoni

Recent Posts

Opi Cosenza: “Basta con le assunzioni a tempo brevissime”

Il presidente Sposato invoca modalità di assunzione differenti da quelle adottate finora. “Assumere con modalità…

20/10/2021

Vaccino antinfluenzale: Protocollo d’intesa per la somministrazione in farmacia

Il testo dovrebbe arrivare già oggi sul tavolo di Governo, Regioni, Federfarma e Assofarm per…

20/10/2021

Covid-19, quasi 50.000 nuovi casi in UK ieri. Sotto accusa la nuova variante AY.4.2

Quasi 50.000 contagi ieri, oltre 200 morti oggi, al picco da marzo per quanto appesantiti…

19/10/2021

Psoriasi, identificati i fattori di rischio che ne favoriscono la comparsa

Su Alleati per la Salute è stato pubblicato un focus riguardante i trigger che possono…

19/10/2021

Infertilità femminile: iniezioni di plasma concentrato per favorire la gravidanza

La soluzione arriva dalla medicina rigenerativa. Se ne discuterà al prossimo Congresso Giovani SIMCRI. La…

19/10/2021

Vergallo (Presidente AAROI) sull’emergenza-urgenza “ci sono situazioni in cui gli infermieri possono praticare farmaci salvavita, senza sostituirsi al medico”

“Ci sono sistemi di emergenza-urgenza, in regioni come la Lombardia, l’Emilia Romagna, il Veneto e…

19/10/2021