Milano - Lodi - Monza e Brianza

Milano, Parco Pozzobonelli dedicato a due infermiere: peccato che la targa sia sbagliata

Il comune di Milano dedica un parco a due infermiere, ma nella targa c’è scritto operatrici. Un errore simile fu commesso al Viale dedicato a Florence Nightingale presso Villa Pamphili Roma (VEDI), dove la Nightingale venne descritta come medico

Situazione simile a quella successa a Roma qualche tempo fa. Un altro luogo pubblico è stato dedicato a due donne, infermiere, che con le loro gesta si sono distinte durante il periodo della Seconda Guerra Mondiale. Peccato che anche questa volta il Comune di Milano, come quello di Roma, ha pensato bene che inserire nella Targa il titolo di “Infermiere dell’Ospedale Niguarda e partigiane” sarebbe stato denigrante per le due, tant’è che nella targa si trova il titolo di “Operatrici dell’Ospedale Niguarda e partigiane”.

Ma è così difficile ammettere che anche gli infermieri facciano qualcosa di buono?

Eppure le due donne, da cui il Parco prende il nome, sono Maria Peron e Suor Giovanna Mosna e si sono distinte per le attività di infermiere svolte nel periodo della Guerra:

Maria Peron fu un’infermiera partigiana che collaborò con i Gruppi di azione patriottica per organizzare la fuga dall’ospedale Niguarda di ebrei e antifascisti. Scoperta dai fascisti, nel giugno del 1944, scappa da una finestra dell’Ospedale Niguarda dove si aggrega alle brigate partigiane. Nel campo organizzò infermerie dove curava partigiani e nazifascisti catturati.

Suor Giovanna Mosna, medaglia d’oro della resistenza, era capo sala della divisione Ponti di Niguarda. Divenne infermiera delle carceri per curare partigiani e detenuti politici più gravi dopo il bombardamento. Insieme ad altri medici guadagnava tempo per consentire la fuga dei prigionieri di guerra.

A Roma stessa cosa. Qualcuno ricorderà quello che era successo al Parco di Roma Villa Pamphili? A Villa Pamphili, noto parco romano, è stata posizionata una via chiamata viale Florence Nightingale. Fin qua tutti contenti. La nostra eroina, fondatrice della professione infermieristica finalmente elogiata. Peccato che il Comune di Roma, aveva descritto la prima Infermiera come Medico.

Fortunatamente dopo che la foto del Viale fu pubblicata sui social network, dopo che i vari Collegi, tra cui quello di Roma, avevano scritto al comune chiedendo un intervento toponomastico, il Comune di Roma si scusò cambiando la targa.

Allo stesso modo questa Redazione invita il collegio ipasvi di Milano – Lodi – Monza e Brianza di inviare al comune di Milano una richiesta di intervento toponomastico, in modo che venga dato il giusto riconoscimento alla professione infermieristica rispettando la memoria delle due colleghe.

Gianluca Pucciarelli

Fonte

Comune di Milano. I giardini di via PozzoBonelli intitolati a Maria Peron e Suor Giovanna Mosna. Avaible su www.comune.milano.it

Gianluca Pucciarelli

Infermiere di Neuro-riabilitazione. Dopo aver conseguito la Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche si è iscritto al dottorato di Ricerca presso l'Università di Tor Vergata. Dottorando ricercatore la cui linea dottorale è quella di studiare la Qualità di vita delle famiglie italiane affette da Ictus cerebrale

Leave a Comment
Share
Published by
Gianluca Pucciarelli

Recent Posts

Covid-19: oltre 115.000 infermieri, medici e operatori sanitari deceduti negli ultimi 17 mesi

Con la conclusione della pandemia che sembra essere ancora lontana in molte parti del mondo…

23/10/2021

Ciak, si cura: il lato umano della pandemia svelato dal film “Io resto”

Quattro chiacchiere col regista Michele Aiello, che ha portato sul grande schermo le emozioni di…

22/10/2021

Arezzo: debutta l’infermiere di famiglia per addestrare il caregiver alla cura

Arezzo, 20 ottobre 2021 - Dal 1 settembre 2021 è iniziato con regolarità il servizio…

22/10/2021

Procreazione assistita: l’età del padre influisce sul successo dei trattamenti?

Secondo un recente studio, ciò accade solo se anche l'età della donna è avanzata. L'età…

22/10/2021

Catania, rilasciavano certificati di esenzione dal vaccino anti-Covid: denunciati 4 medici non autorizzati

Le indagini delk Nas hanno svelato una non corretta applicazione delle procedure finalizzate al rilascio…

22/10/2021

Bergamo, ferie vietate fino al 31 dicembre: che beffa per il personale sanitario in prima linea contro il Covid

La direzione dell’Asst ha chiesto anche una sospensione per l'attività libero-professionale svolta dai medici. Nessun…

22/10/2021