? Speciale CoronaVirus ?

Medico continua a lavorare, ma è positivo al Covid, l’ipotesi di reato

Ipotesi di reato di epidemia colposa contestata per un 70enne medico di Telese Terme, al quale i carabinieri hanno sequestrato due studi. Il medico avrebbe continuato a lavorare nonostante fosse consapevole di essere positivo al Covid-19.

L’inchiesta è nata nel 2020 e si è concentrata, in particolare, su quanto sarebbe accaduto dallo scorso maggio a Telese e Paupisi, dove il professionista opera. Nel mirino degli inquirenti, ha spiegato Enzo Spiezia su ottopagine.it, è finito il comportamento del sanitario, di cui i militari hanno acquisito, il 10 giugno, il referto relativo ad un test sierologico al quale il 70enne si era sottoposto e dal quale sarebbero emerse la probabile infezione da Covid 19 in corso e una verosimile contagiosità, per le quali sarebbero stati consigliati la quarantena ed un tampone orofaringeo. Nonostante questo, invece, il medico avrebbe proseguito la sua attività normale, cioè vistando e ricevendo i pazienti e violando anche le norme previste dall’emergenza sanitaria.

Advertisements

È seguita la decisione di un decreto d’urgenza, adottato sul

presupposto del grave pericolo per la salute pubblica, legato alla verosimile diffusione del Coronavirus tra le persone entrate in contato con il medico. Il sequestro dello studio ha avuto, inevitabilmente, conseguenze per i tanti assistiti dall’indagato.

“Come Ordine dei Medici e degli Odontoiatri – ha dichiarato il presidente Giovanni Pietro Ianniellonon abbiamo informazioni dirette sulla vicenda. Quale Ente sussidiario dello Stato, confermiamo la nostra più ampia disponibilità a collaborare con la Magistratura e l’ASL, pronti ad intervenire, laddove fosse accertata una condotta contraria al nostro Codice Deontologico, che pone al primo posto la salvaguardia del diritto alla salute della persona”.

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Coronavirus, via libera dell’Ema alla pillola Pfizer

Dall'Agenzia europea per i medicinali arriva la raccomandazione all'immissione in commercio di Paxlovid: "Benefici superiori…

28/01/2022

Nursing Up, vicenda infermieri e falsi vaccini “ferma condanna”

Sanità, Nursing Up De Palma: «Infermieri coinvolti nella recente vicenda di finte vaccinazioni a cittadini…

28/01/2022

Tesi “Indagine conoscitiva sull’assistenza infermieristica ricevuta dalle donne durante l’aborto”

NurseTimes è l’unica Testata Giornalistica Sanitaria Italiana (Reg. Trib. Bari n. 4 del 31/03/2015) gestita da Infermieri,…

28/01/2022

Sciopero in tutta Italia degli infermieri

Il nostro giornale seguirà la manifestazione raccogliendo le dichiarazioni del segretario nazionale del Nursind Andrea…

28/01/2022

Esenzione dal vaccino anti Covid per i sanitari: serve l’attestazione del medico

Il chiarimento di Opi Firenze - Pistoia sul tema Firenze, 27 gennaio 2022 – «Gli infermieri possono…

27/01/2022

No Vax offendono e minacciano due infermieri

ROMA, 27 GEN - "Le minacce al personale sanitario? Sono graffi sul cuore". Così il…

27/01/2022