NT News

Infermieri in estinzione anche in Liguria: crollano le iscrizioni ai corsi di laurea

Preoccupante calo delle iscrizioni in infermieristica in Liguria: l’Ordine degli Infermieri chiede interventi immediati

Genova, 19 settembre 2023 – La Liguria è alle prese con una sfida crescente nel settore sanitario: un calo significativo delle iscrizioni ai corsi di infermieristica rischia di mettere a rischio la capacità della regione di fornire assistenza adeguata nei prossimi anni.

Secondo il presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche di Genova, Carmelo Gagliano, la situazione è allarmante e richiede interventi immediati.

La Liguria segue un trend nazionale, con una riduzione del 10 per cento delle iscrizioni ai corsi di infermieristica e alle altre professioni sanitarie. I giovani mostrano timore nell’entrare nel settore sanitario, in parte a causa dello stereotipo negativo che si è creato attorno alla figura dell’infermiere. Se questa tendenza continua, la regione potrebbe trovarsi in difficoltà nell’attivare i progetti previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr), come l’assistenza a domicilio e le attività di continuità ospedale-territorio.

Advertisements


SCARICA LA TUA TESI


Carmelo Gagliano ha evidenziato che anche il fenomeno del “drop-out”, cioè dei giovani che si iscrivono ai corsi e poi abbandonano gli studi, sta crescendo. Attualmente, se la Liguria riuscisse ad immatricolare 440 studenti, tra tre anni avrebbe poco più di 300 infermieri laureati pronti per il mercato del lavoro. Questo è ben al di sotto delle esigenze, considerando che circa 700 infermieri andranno in pensione nei prossimi 4-5 anni, quando si vedrà il picco dei pensionamenti in Liguria.

Per affrontare questa crisi imminente, l’Ordine degli Infermieri ha presentato tre proposte concrete. Innanzitutto, si richiede un bando per infermieri da confezionare al più presto, poiché la graduatoria attuale è esaurita. Successivamente, si fa appello a tutte le aziende liguri affinché attivino rapidamente la possibilità di autorizzazione per gli infermieri interessati a intraprendere la libera professione. Infine, si sottolinea l’importanza di attivare al più presto un nuovo contratto che valorizzi le competenze degli infermieri e offra opportunità di carriera.

Attualmente, ogni anno in Italia, circa 3.000 infermieri scelgono di lavorare all’estero, e la Liguria non è da meno, con oltre 75 infermieri che hanno fatto questa scelta. È fondamentale affrontare la situazione con urgenza per evitare che la regione si trovi in una situazione critica nella fornitura di assistenza sanitaria.

Redazione NurseTimes

Scarica la tua tesi di laurea: tesi.nursetimes.org/index.php

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Volpe (Opi Taranto) difende il Direttore Generale dell’ASL di Taranto: “La spesa farmaceutica non può causare la decadenza”

Il presidente Volpe interviene sul turnover dei Direttori generali delle Asl pugliesi. “Lo sforamento della…

18/07/2024

Scoperto ormone che rafforza le ossa: nuovo alleato nella cura di fratture e osteoporosi

Un ormone appena scoperto, chiamato Maternal Brain Hormone (CCN3) e capace di mantenere forti le ossa…

18/07/2024

Morso di cobra, il nuovo antidoto è un vecchio farmaco: l’eparina

Il morso del cobra è letale per migliaia di persone nel mondo ogni anno. E…

18/07/2024

Cancro, nuova terapia ne aggira le difese mascherando gli anticorpi

Mascherare gli anticorpi che combattono il cancro all’interno delle molecole che il cancro stesso usa…

18/07/2024

Servizio mensa e turni di notte, Asl Toscana Centro condannata a risarcire 16 dipendenti

"Altro che causa pilota, la sentenza che dispone il pagamento della mensa a infermieri e…

18/07/2024

Ambulanza presa a sassate dopo l’intervento per soccorrere un ferito: follia a Bellaria Igea Marina (Rimini)

Al culmine di una rissa, avvenuta nella notte tra martedì e mercoledì a Bellaria Igea…

18/07/2024