Infermieri

Infermiera sospesa perché non vaccinata: Tribunale condanna l’UsI 6 a pagare stipendi non corrisposti

Il tribunale ha accolto il ricorso presentato da un’infermiera contro l’Usl 6 e l’Ordine delle professioni infermieristiche di Padova per la sospensione dovuta alla mancata adesione all’obbligo vaccinale contro il Covid.

Infermiera vittoriosa contro l’Usl 6 e l’Ordine delle professioni infermieristiche di Padova

Advertisements


SCARICA LA TUA TESI


Un importante verdetto è stato raggiunto dal tribunale nella recente controversia legale che coinvolge un’infermiera e l’UsI 6. L’infermiera, impiegata presso un’azienda sociosanitaria, aveva subito una sospensione a causa della sua mancata adesione all’obbligo vaccinale contro il Covid, introdotto dal decreto legge 44 del primo aprile 2021. Una vittoria significativa per l’infermiera sospesa che però non riflette la ratio della legge che ha permesso di salvare vite umane dal Covid-19.

Il tribunale ha accolto il ricorso promosso dall’infermiera contro l’Usl 6 e l’Ordine delle professioni infermieristiche di Padova, riconoscendo la validità delle sue argomentazioni. La decisione del tribunale ha portato all’annullamento della sospensione inflitta all’infermiera per la mancata adesione all’obbligo vaccinale.

Ma non è tutto.

L’azienda è stata anche condannata a risarcire l’infermiera per gli stipendi non corrisposti durante il periodo di sospensione. La sospensione era stata avviata il 6 aprile 2022, e l’infermiera ha ottenuto il riconoscimento delle retribuzioni dovute per il periodo di inattività forzata. Il tribunale ha stabilito che l’azienda dovrà corrisponderle le retribuzioni arretrate, oltre a una somma aggiuntiva di 1.580 euro a titolo risarcitorio.

Questa sentenza rappresenta un importante precedente legale e solleva questioni significative riguardo alle sospensioni in caso di mancata adesione agli obblighi vaccinali. La decisione del tribunale potrebbe avere implicazioni per altre situazioni simili in futuro, contribuendo a delineare i diritti e le responsabilità dei dipendenti nel contesto della pandemia di Covid-19.

Redazione NurseTimes

Seguici su:

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Ceccarelli (Coina): “Infermieri in servizio fino a 70 anni per contrastare la carenza di personale? Soluzione pericolosa e paradossale”

Nel seguente comunicato stampa le riflessioni di Marco Ceccarelli, segretario nazionale del sindacato Coina. Navighiamo,…

23/07/2024

Enpapi: “Cassazione conferma legittimità del tribunale ordinario per procedimento civile verso ex amministratori”

Il presidente Baldini: "Rigettato il tentativo di spostare il giudizio alla Corte dei conti".  La…

23/07/2024

Il femminicida Antonio De Pace non è più un infermiere: la conferma di Opi Vibo Valentia. Ma la Cassazione annulla l’ergastolo

Di seguito il comunicato stampa con cui l'Ordine delle professioni infermieristiche di Vibo Valentia conferma…

23/07/2024

Autotrapianto di rene con super robot: prima volta in Italia all’ospedale Molinette di Torino

Per la prima volta in Italia è stato effettuato all’ospedale Molinette della Città della Salute…

22/07/2024

Biden: demenza o diagnosi mediatica? I chiarimenti dell’esperto

Il dibattito sullo stato di salute del presidente staunitense Joe Biden sta interessando l’opinione pubblica…

22/07/2024

Corso Ecm (5 crediti) Fad gratuito per infermieri: “Paziente al centro: potenziamento delle soft skills in oncologia”

IMR Consulting propone il corso Ecm Fad gratuito "Paziente al centro: potenziamento delle soft skills…

22/07/2024