GreenPass50+: attive le nuove funzionalità

La piattaforma Inps per aziende, enti e amministrazioni che necessitano di verificare il rispetto dell’obbligo vaccinale e il possesso del Green Pass è a disposizione anche dei datori di lavoro con meno di 50 dipendenti.

Sono attive le nuove funzionalità di GreenPass50+, la piattaforma Inps per aziende, enti e amministrazioni che necessitano di verificare il rispetto dell’obbligo vaccinale e il possesso del Green Pass (forze dell’ordine, sanitari, personale scolastico, Rsa e altre categorie).

Advertisements

La procedura è a disposizione di tutti i datori di lavoro con personale tenuto al rispetto dell’obbligo stesso, comprese amministrazioni, enti e aziende sotto i 50 dipendenti, che possono già accreditarsi. Usufruendo del servizio GreenPass50+, il datore di lavoro ha la possibilità di scegliere differenti tipologie di accreditamento, a seconda che debba verificare il possesso del Green Pass, ai sensi del Dpcm del 12 ottobre 202, o il rispetto dell’obbligo vaccinale, ai sensi del Dpcm del 17 dicembre 2021.

Un datore di lavoro che necessita di entrambe le notifiche potrà accreditarsi esplicitamente a entrambe le funzionalità. In più è stata introdotta la notifica per i datori di lavoro/verificatori, nel caso in cui un esito della verifica del rispetto dell’obbligo vaccinale sia cambiato rispetto al giorno precedente. Altra novità è rappresentata dal fatto che, ai fini della verifica del rispetto dell’obbligo vaccinale, possono accreditarsi non solo i datori di lavoro che abbiano meno di 50 dipendenti, ma anche gli enti gestiti da NoiPA

.

Per entrambe le funzionalità (verifica del rispetto dell’obbligo vaccinale e verifica del Green Pass) è stata introdotta la possibilità di rilasciare un feedback e la stampa delle verifiche effettuate nel caso sia necessario dimostrare agli organi competenti di essersi attivati per le verifiche. Con il rilascio di questa nuova funzionalità il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico ha commentato: “Si realizza così un altro caso di concreta interoperabilità tra banche dati di pubbliche amministrazioni su piattaforme attivate dall’Istituto, con una virtuosa collaborazione tra mondo pubblico e privato”.

Redazione Nurse Times

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Rovigo: Paziente azzanna il dito dell’infermiere quasi fino a staccarlo

La donna che sembrava tranquilla e quindi non era indicata nessuna contenzione ha letteralmente azzannato a…

22/05/2022

Medici e infermieri uscivano in orario di lavoro per fare una passeggiata o gite al mare: 90 gli indagati a Roma 

Sono quasi 90 tra medici e infermieri gli indagati agli Istituti Fisioterapici Ospitalieri (Ifo) di…

22/05/2022

La dott.ssa Venosa presenta la tesi infermieristica sulla Raccomandazione Ministeriale n.14

NurseTimes è l’unica Testata Giornalistica Sanitaria Italiana (Reg. Trib. Bari n. 4 del 31/03/2015) gestita da Infermieri,…

21/05/2022

Skin Tear: una nuova frontiera da esplorare

Nei reparti di Geriatria o nelle Residenza Sanitaria Assistita la presenza di lesioni traumatiche agli…

21/05/2022

Sempre meno laureati in infermieristica: -9% secondo Uneba

Trovare infermieri per le ospedali, Rsa e sociosanitario sarà ancora più difficile in Veneto, la regione…

21/05/2022

Calcoli della colecisti, Colecistite acuta, Calcoli biliari: sintomi, cause, diagnosi e terapia

La colecistite acuta è un'infiammazione della colecisti (denominata anche cistifellea) che, di solito, si verifica quando…

21/05/2022