Notizie primo piano

Abusi e carenza di infermieri alla Rsa di Adelfia: Opi Bari annuncia esposto in Procura

Il presidente dell’Ordine, Saverio Andreula, esprime sconcerto per quanto emerso dall’inchiesta del Fatto Quotidiano.

“Per il cambio di catetere è morto”. Sui presunti abusi denunciati da alcuni ex dipendenti della residenza per anziani Casa Caterina di Adelfia (Bari) è intervenuto Saverio Andreula (foto), presidente di Opi Bari, intervistato dal Quotidiano Italiano: “Sono sconcertato – ha aggiunto –. Avete descritto una situazione di disumanità che ci spinge a prendere provvedimenti. Visto che ci sentiamo chiamati in causa, abbiamo deciso di incaricare il nostro ufficio legale di presentare un esposto in Procura nei confronti della Rsa per approfondire e avere chiarimenti sulla vicenda. È una vergogna che accadono cose simili”.

Advertisements

Come detto anche dal direttore sanitario della struttura, gli oss, il più delle volte, svolgono il lavoro degli infermieri. La motivazione sarebbe legata alla carenza di personale. “Dopo la nostra prima intervista – ribadisce Andreula –, ho ricevuto una diffida perché avevo generalizzato troppo sul fatto che la carenza di personale infermieristico potesse determinare situazioni di pericolo per gli ospiti delle Rsa. Visto ciò che è venuto fuori da Casa Caterina, reputo che è indispensabile attuare su tutto il territorio

regionale una verifica dei requisiti di ogni residenza, perché qui c’è la responsabilità soggettiva e oggettiva dell’azienda nel momento in cui non viene rispettata la dignità della persona”.

Conclude Andreula: “Ricordiamo che ci sono responsabilità di natura penale sia per chi svolge abusivamente una professione sia per i vertici che lo permettono. Per questo abbiamo deciso di fare un esposto in Procura sia per la tutela e la difesa dell’infermiere professionista, ma soprattutto per il per il bene dei pazienti”.

Redazione Nurse Times

Fonte: il Quotidiano Italiano

Redazione Nurse Times

Leave a Comment
Share
Published by
Redazione Nurse Times

Recent Posts

Rinnovo contratto sanità: la posizione di CGIL – CISL – UIL

E' proseguita oggi la trattativa per il rinnovo del CCNL del comparto Sanità, preceduta -nella…

26/01/2022

Gli infermieri eroi lavorano troppe ore: l’Asl di Torino non ha più soldi per pagare loro gli straordinari

Troppi infermieri effettuano ore di straordinario rischiando di mandare sul lastrico l’Azienda Sanitaria Locale di…

26/01/2022

Rinnovo contratto sanità. Fials “previsto incremento indennità pronta disponibilità di 8 centesimi ad ora: inaccettabile”

Fials, contratto sanità pubblica: aggiornamento sulla trattativa odierna Roma 26 gennaio 2022. Pronta disponibilità, lavoro…

26/01/2022

Coronavirus si trasmette ben oltre le distanze di sicurezza: la scoperta permetterà di ridurre il rischio infezione in ambienti chiusi

Arpa Piemonte e Università di Torino hanno sviluppato un nuovo metodo per il campionamento e l’analisi…

26/01/2022

Iniettava il vaccino nel batuffolo di ovatta per 150€: arrestati infermiere e operatore socio sanitario

Dopo i fatti di Palermo (vedi) e Trento (vedi) spunta un caso simile a Napoli…

26/01/2022

Milano, ospedale Galeazzi rinvia interventi a pazienti senza Green Pass rafforzato

E' quanto stabilisce una circolare dell’Istituto Ortopedico, firmata dal direttore sanitario Fabrizio Pregliasco e mostrata…

26/01/2022